Santa Maria a Monte aderisce al Controllo del Vicinato foto

Anche il comune di Santa Maria a Monte ha sottoscritto il progetto Controllo del Vicinato. Il protocollo era già stato sottoscritto dai sindaci del comprensorio del Cuoio (Cittadini “in allerta” e in rete, controllo di vicinato convince) e oggi 7 luglio altri hanno aderito all’iniziativa della prefettura di Pisa.

Oltre a Santa Maria a Monte hanno aderito al protocollo i comuni di Pisa, Cascina, Volterra, Guardistallo, Crespina Lorenzana, Fauglia, Pontedera, Casciana Terme Lari, Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli e Palaia. Alla sottoscrizione del protocollo erano presenti il questore Paolo Rossi, il vicecomandante provinciale dei carabinieri Francesco Schilardi e il comandante del gruppo Guardia di Finanza di Pisa Roberto Lauretta, nonché i comandanti delle compagnie carabinieri di Pisa, Pontedera, San Miniato e Volterra.
Il Prefetto ha ringraziato le amministrazioni comunali che aderendo al Protocollo, aperto a tutti i Comuni della provincia, assumono “l’impegno di garantire la formazione dei cittadini che sono chiamati a collaborare con le forze di polizia locali e statali fornendo alle stesse informazioni utili a prevenire e contrastare eventi e situazioni pregiudizievoli per la sicurezza delle aree cittadine”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.