Sventata rapina in farmacia: i carabinieri li fermano prima

Più informazioni su

I carabinieri erano settimane che avevano alzato il livello di attenzione sul problema della rapine alle farmacie nella zona di Cascina e Vicopisano e il lavoro degli uomini dell’Arma questa mattina ha dato i suoi frutti.

Due rapinatori sono stati bloccati dai militari mentre si stavano preparando per mettere a segno l’ennesimo colpo alla farmacia comunale 3 di via Nazario Sauro a Cascina. Quando i carabinieri li hanno notati è subito scattata la perquisizione e alla fine li hanno trovati in possesso di tutto il materiale che avrebbero utilizzato da lì a breve per mettere a segno la rapina: un passamontagna, guanti la lavoro e un coltello di grosse dimensioni, Fermati quindi in piena flagranza di reato.
I due per mettere a segno la rapina sventato dai militari, erano su una Mercedes classe B che poi agli accertamenti è risultata essere stata rubata a Pisa la notte del 14 luglio scorso. Per i due ovviamente sono scattate subito le manette si tratta di un italiano 47enne ed un marocchino 35enne entrambi già noti per vari fatti alle forze dell’ordine. Ora passeranno la notte in carcere a Pisa a disposizione dell’autorità giudiziaria. I due sono sospettati, sulla base della prove raccolte dai carabinieri di essere anche gli esecutori delle rapine commesse il 20 luglio e il primo agosto a Cascina, alla medesima farmacia, e il 29 luglio a Vicopisano ai danni della farmacia Cambini, con bottino complessivo di oltre 4mila euro. (g.m.)

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.