Violenza sulle donne, 1,5 milioni dalla Regione

La giunta della regione Toscana ha stabilito i criteri per ripartire le risorse assegnate dal Governo, 1 milione e 459 mila euro, per le politiche sui diritti e le pari opportunità. All’istituzione di nuovi centri antiviolenza e nuove case rifugio saranno destinati 432.300 euro.

“Vogliamo concentrare le risorse su progetti che si tradurranno in nuovi servizi di supporto specializzati” spiega la vice presidente e assessore alle pari opportunità della Toscana Monica Barni. Il milione e 27mila euro che rimane, comprese le risorse (87.770 euro) riservate dal Governo al finanziamento aggiuntivo degli interventi regionali per assistere e sostenere le donne vittime di violenza e i loro figli, saranno destinate ai centri antiviolenza e case rifugio esistenti. “Vi è infatti la necessità – spiega ancora Barni – di contribuire alla sostenibilità dei nuovi servizi che negli anni si sono attivati e che sono comunque gestiti dai centri e case rifugio che già esistono”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.