San Miniato Basso saluta don Luciano, più di 200 a cena foto

Una festa per dirsi arrivederci. E anche grazie per il dono che sempre un sacerdote è per la sua comunità. In attesa che arrivi don Fabrizio (L’abbraccio di Marti a don Fabrizio. Prossima festa a Capanne), San Miniato Basso ha salutato don Luciano Niccolai ieri sera 7 settembre, con una cena nella sala parrocchiale che ha messo a tavola più di 200.

Don Niccolai, infatti, lascerà il servizio sacerdotale per raggiunti limiti di età. Arrivò a San Miniato Basso nel 2001 e, nel corso del suo mandato, è stata costruita anche la Chiesa della Trasfigurazione. Ieri, tante persone gli hanno reso omaggio, trascorrendo una serata piacevole, tra sorrisi e qualche lacrima di commozione. Al termine della cena, sono stati consegnati alcuni doni al parroco e alle sorelle Anna e Maria, sempre al fianco di don Niccolai nel corso degli anni. Il sacerdote, visibilmente emozionato, ha ringraziato tutti i presenti. “In questo mio periodo di permanenza a San Miniato Basso – ha detto – sono state realizzate tante cose significative, ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza la collaborazione e il contributo di tutta la comunità”. Il percorso di don Niccolai a San Miniato Basso, tuttavia, si concluderà sabato prossimo, alle 18, quando officerà la sua ultima messa nella Chiesa della Trasfigurazione. Il giorno seguente, invece, avverrà il passaggio del testimone, con l’ingresso ufficiale di don Fabrizio Orsini.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.