Viabilità, Ferraro: “A La Scala tutto è possibile”

“Dopo anni di una singolare situazione, di recente via Sanfelice a La Scala di San Miniato è stata finalmente collegata a via Torino, cessando di essere un inutile vicolo cieco. I blocchi di cemento sono stati rimossi e la ex cenerentola è diventata una vera strada, connessa con il resto della viabilità della frazione”. Lo dice Roberto Ferraro, capogruppo Lega Salvini premier in consiglio comunale a San Miniato che racconta:

“A San Miniato, nella frazione di La Scala c’è una via baciata dal Signore per le attenzioni che le sono state riservate, forse non per nulla si chiama via Sanfelice. La storia di questa strada è sorprendente: per anni è stata tenuta come strada a fondo chiuso mediate l’uso di blocchi di cemento, nonostante essa fosse ben collegata con altra strada. Una strada volutamente monca, che per anni ha reso la viabilità della frazione zoppa e complicata. Nel tempo tante sono state le lamentele per questa situazione, ma non c’è stato niente da fare, la strada doveva rimanere a fondo chiuso”.
La nuova situazione di via Sanfelice, per Ferraro, “che gli ha dato un carattere di effettiva pubblica utilità, evidentemente è apparsa eccessiva. Ecco allora che tolti i blocchi di cemento che impedivano la circolazione, sono apparsi vistosi e brutti cordoli di gomma al lato della strada che formano una sorta di marciapiede e nel contempo rendono difficoltosa una pur minima sosta delle auto disincentivandone il transito, come in realtà è avvenuto. Molte strade a San Miniato non hanno marciapiedi, ma poche hanno avuto il privilegio di poter godere di sostitutivi cordoli di gomma. Tante attenzioni per questa strada destano meraviglia. L’impressione però è che la frazione di La Scala in tema di viabilità sia una repubblica a parte, dove tutto è possibile, strade forzatamente a fondo chiuso, cordoli di gomma, pericolose e mal segnalate isole pedonali (con limitrofi parcheggi altrettanto pericolosi) collocate sulla via Toscoromagnola. A quando una gestione della viabilità più equilibrata?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.