In ospedale per un malore dopo discussione in corso Mazzini foto

L’intervento dei carabinieri questa volta con buona probabilità è stato provvidenziale ed ha evitato che una discussione nata per futili motivi degenerasse. Il teatro della vicenda è sempre corso Mazzini a Santa Croce sull’Arno.

Purtroppo però qualcuno in ospedale c’è finito, anche se non in conseguenza di atti di violenza. Tutto è cominciato tra le 20 e le 21 nella serata di ieri (21 settembre) quando un gruppo di persone in prossimi da un locale del Corso, ha cominciato a discutere. Probabilmente dopo aver consumato all’interno dei uno degli esercizi della zona.
La discussione che ha coinvolto 5 o 6 persone le cui ragioni sono assolutamente futili, in breve si è animata rapidamente e hanno cominciato a volare parole grosse e urla e forse anche qualche minaccia. Questa volta però, qualcuno che ha assistito alla scena, ha subito chiamato i carabinieri forse temendo che dalle parole si potesse arrivare alle mani. I militari sono giunti con un equipaggio in corso Mazzini e hanno calmato le persone riportando una situazione di ordine. Purtroppo però un paio di persone che erano stata coinvolte nell’accesa discussione pochi minuti prima, hanno cominciato ad avvertire disturbi, legati apparentemente allo stato emotivo della discussione, e i carabinieri hanno richiesto l’intervento delle ambulanze.
Alla fine una persona è stata portata in ospedale più che altro per timore che lo stato emotivo avesse scatenato problemi di salute più gravi visto che lamentava problemi apparentemente cardiocircolatori. Mentre l’altra persona in stato di agitazione non avrebbe avuto necessità del ricovero. Momenti di apprensione quindi, più che altro perché nei mesi scorsi in corso Mazzini sono verificati già problemi di ordine pubblico, anche se questa volta la situazione è stata gestita tempestivamente ed evitando problemi ulteriori da parte dei carabinieri subito intervenuti. (ga.mo.)

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.