L’olio toscano a san Francesco, il Cuoio nella delegazione foto

C’erano i sindaci del comprensorio del Cuoio e il vescovo della diocesi di San Miniato don Andrea Migliavacca. E c’erano anche gli infioratori di Fucecchio e una delegazione dei Cavalieri del Tau. Erano tra quella parte di Toscana che oggi 4 ottobre ha portato ad Assisi l’olio che alimenterà, per un intero anno, la fiamma che arde davanti alla tomba del santo, in occasione di san Francesco patrono d’Italia. A guidare la delegazione era il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

“Senza radicalità – per Rossi – non c’é il necessario cambiamento. È questo uno dei tre elementi del messaggio che san Francesco ci ha lasciato e che sono ancora di grande attualità. L’altro è la sua decisione di schierarsi nettamente dalla parte dei poveri e con i più fragili. Il terzo è un’idea diversa del rapporto tra uomo e natura. Come oggi ci ricordano anche i ragazzi scesi in piazza per il clima, è necessario che l’uomo ritrovi un rapporto con il mondo meno violento e impattante e più secondo natura”. “Il santo – ha aggiunto – appartiene in modo profondo alla nostra cultura. Lui non si ferma all’indignazione, ma interviene concretamente, fonda un Ordine monastico e va dal Papa per ottenere il riconoscimento della sua Regola. Oggi siamo chiamati a vincere l’individualismo diffuso nella nostra società, riscoprendo nuove forme di condivisione e mettendo al centro il valore indiscutibile della vita umana. E, anche se non è facile cambiare, occorre far crescere il cambiamento e far si che si affermi”.
I maestri infioratori della pro loco di Fucecchio, in collaborazione con l’Unpli umbra, hanno realizzato il tappeto floreale protagonista nella piazza della basilica inferiore per l’Infiorata dedicata al Patrono d’Italia. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.