Fungo, tartufo e Balco Girls: la sagra torna a Balconevisi

È la sagra più longeva del comune di San Miniato dopo la mostra mercato e quest’anno è arrivata alla 41esima edizione. È la sagra del tartufo bianco e del fungo di Balconevisi, il terzo degli appuntamenti in preparazione della mostra mercato che va in scena sabato 19 e domenica 20 ottobre.

Negli intenti della sagra di quest’anno c’è la volontà di difendere i prodotti locali che sono sempre più minacciati dall’incuria e dal mancato rispetto di alcuni nei confronti della terra e dei boschi. Anche per questo motivo, la 41esima edizione sarà plastic free. L’appuntamento principale del sabato è senz’altro la presentazione delle Balco Girls, la squadra femminile dell’Unione Sportiva Balconevisi alle 18,30, squadra nata per gioco da un gruppo di ragazze e di donne affiatate che hanno deciso di legare lo sport e il divertimento a delle cause in cui credono. La prima volta che hanno scelto di scendere in campo, qualche anno fa, fu per beneficienza dopo il terremoto di Amatrice. Da quel momento in poi hanno vissuto il calcio come un momento di sfogo, ma anche di impegno. Ogni estate hanno organizzato tornei estivi con la squadra femminile de La Serra, ma da quest’anno hanno deciso di fare sul serio: trovati gli sponsor si sono procurate abbigliamento e attrezzatura professionale. La giornata sarà chiusa con aperitivo e cena a base di tartufo e funghi, rigorosamente a chilometro zero. Domenica 20 ottobre dalle 9 motoraduno e poi, alle 10,30 parte la Mangia longa al tartufo bianco. La Mangia longa à un pasto itinerante, un percorso enogastronomco immerso nel bosco con assaggi di tartufi abbinati ai vini. Il percorso di 6 chilometri circa prevede spuntini ad ogni tappa in modo tale da godere delle prelibatezze che vengono dal bosco proprio mentre si è immersi nella natura. Alle 15 l’esibizione della scuola di danza Effekappa Dance con Sara di Vaira, vincitrice di Ballando con le stelle che darà consigli a chi vuol cimentarsi nel ballo. A seguire, una lezione sull’escavazione del tartufo e sulle accortezze da tenere a mente con annessa gara di escavazione in cui sarà premiato il miglior cercatore. Nel pomeriggio, alle 16, inizia la rassegna enogastronomica con degustazioni di piatti a base di tartufo abbinati con i vini delle aziende agricole dell’associazione Vignaioli di San Miniato in collaborazione con l’Associazione italiana sommelier di Pisa.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.