Con Ponte a Egola nel cuore, un defibrillatore per la scuola foto

Da anni ormai vive all’estero, ma ha avuto un dolce pensiero per la scuola dell’infanzia di Ponte a Egola di San Miniato. Mercoledì 9 ottobre, così, Liceno Malucchi ha portato ad alunni, docenti e tutto il personale un defibrillatore.

La coordinatrice Sabrina Biasci lo ha ringraziato a nome di tutti per essersi preso cura di loro, con i fatti e senza tante parole. E anome di tutti gli ha anche chiesto di tornarli a trovare quando sarà di nuovo a Ponte a Egola. Al coro di grazie si sono uniti anche alcuni ponteaegolesi, presenti alla visita e da sempre amici di Liceno, che una volta in più hanno potuto apprezzare la sua sensibilità e generosità. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.