Scuole di Fucecchio protagoniste a Didacta

Più informazioni su

Anche quest’anno il Circolo didattico di Fucecchio è stato protagonista a Firenze Didacta, fiera italiana della scuola. Il progetto #genioioposso, realizzato dalle ex classi seconde, ora terze, della scuola primaria Carducci è stato premiato dalla Regione e dall’Usr tra le eccellenze della scuola Toscana nella cerimonia tenuta all’interno della fiera. Presenti per l’istituto la dirigente Colombai Maria Elena e l’insegnante Moriani Patrizia.

“Si è trattato di un progetto – fa presente la dirigente Colombai -, realizzato all’interno delle celebrazioni del 500esimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci che ha visto docenti ed alunni impegnati nella conoscenza e comunicazione della figura del genio vinciano.”
Per questo è stato predisposto un sito che ha raccolto tutta la produzione digitale degli alunni su Leonardo, tra la quale una piccola web radio TV che ha documentato tutte le attività realizzare in classe in chiave leonardiana.
“Partendo dalla vita e dalle opere del genio, ribadisce la docente Moriani, gli alunni sono stati guidati verso la scoperta dei suoi modi d’imparare e dei segreti del suo pensiero per trasferirli all’interno del processo d’insegnamento/apprendimento. Tutto questo, non certo per creare dei geni, operazione auspicabile, ma difficilmente raggiungibile, ma per offrire ai bambini un percorso di studi innovativo e che possa aprire a ciascuno di loro una possibile strada verso un pizzico di genialità. Da qui il titolo #genioioposso”. Per la realizzazione del progetto è stato elaborato un vero e proprio curricolo ispirato a Leonardo e sviluppato secondo la metodologia Eas, elaborata dal prof Rivoltella della Cattolica di Milano di cui la scuola è promotrice da alcuni anni ed ha visto inoltre l’apporto fondamentale del museo Leonardiano, dai cui laboratori, tenuti con grande competenza e coinvolgimento in gran parte dalla dottoressa Michela Malvolti, il progetto ha preso il via.
Nel prossimo anno scolastico da #genioioposso il progetto avrà un’evoluzione in #genionoipossiamo perché una volta scoperti i propri talenti e definito il proprio io, la propria identità, i bambini dovranno imparare a metterli in condivisione con gli altri compagni per definire e costruire un’identità sociale fatta di rispetto e collaborazione.
Prossimo appuntamento a Didacta 2020.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.