Ambasciatori tartufo 2019, nomine in salone Cinquecento

Sarà la più prestigiosa delle sale di Palazzo Vecchio a Firenze a ospitare la presentazione della 49esima edizione della Mostra Mercato del tartufo bianco di San Miniato. Sarà il salone dei Cinquecento che accoglierà la corposa rappresentanza sanminiatese mercoledì 23 ottobre alle 17.

Sono 240 i posti riservati a tutti gli appassionati, che possono richiedere la prenotazione all’email ufficio.turismo@sanminiatopromozione.it. La partecipazione è gratuita fino a esaurimento posti. Proprio tra gli affreschi del Vasari, in quella stanza svetta la rocca di San Miniato, rappresentata fra le città antiche. Su quelle pareti lavorarono i migliori artisti di tutti i tempi: prima Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti, poi, all’epoca di Cosimo I, il palazzo subì una trasformazione ad opera di Giorgio Vasari. In epoca più recente, per quel breve periodo in cui Firenze fu capitale d’Italia, il salone dei Cinquecento fu la sede in cui si riuniva la camera dei deputati negli anni immediatamente successivi all’unificazione del regno. Ad accogliere il sindaco di San Miniato Simone Giglioli ci sarà Dario Nardella, sindaco di Firenze, Eugenio Giani, presidente del consiglio regionale e Stefano Ciuoffo, assessore regionale alle attività produttive, al turismo e al commercio.

In occasione della presentazione congiunta a Palazzo Vecchio saranno anche annunciati gli ambasciatori del tartufo di quest’anno. Nessun nome è trapelato dagli organizzatori, ma si sa che alcuni sono già stati scelti. Saranno probabilmente 4 o 5 gli ambasciatori, ma il numero è ancora del tutto aleatorio visto che ancora non si hanno conferme ufficiali.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.