Laudato sii, la cura del Creato al Padule di Fucecchio

Sulle orme di San Francesco, alla scoperta della natura del Padule di Fucecchio. “Laudato si’: dal messaggio alla pratica. La conservazione della natura” è il prossimo incontro della quinta rassegna “La cultura della cura”, dedicata alla tutela dei beni ambientali e culturali.

Sabato 26 ottobre, nella sala conferenze del Centro Visite della Riserva naturale del Padule di Fucecchio a Castelmartini, l’appuntamenro è dalle 16. “L’estinzione in atto – spiegano gli organizzatori – di migliaia di specie animali e vegetali rappresenta uno degli aspetti più drammatici dell’odierna crisi ambientale causata dall’uomo. Non soltanto per le conseguenze negative in termini di semplificazione strutturale e funzionale degli ecosistemi che presiedono alla rigenerazione di risorse fondamentali, come l’acqua, l’aria ed il suolo, ma anche per la perdita del bene più prezioso che ci è stato offerto: la bellezza del creato”. A riflettere su questo argomento saranno l’ambientalista Grazia Francescato, che già aveva partecipato al confronto sulla Laudato si organizzato nel 2016, sempre presso il Centro Visite della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, il vescovo di San Miniato Andrea Migliavacca, nella cui diocesi ricade la frazione di Castelmartini, il biologo Gianluca Serra impegnato in numerosi progetti di conservazione di specie animali e di habitat in vari paesi del mondo e Vannino Chiti, ex ministro e studioso della storia del cristianesimo. La tavola rotonda sarà preceduta dal breve filmato Naturenow di Tom Mustil, con la giovanissima attivista Greta Thunberg e lo zoologo e giornalista inglese George Monbiot.
L’incontro, ad ingresso libero, sarà aperto dai saluti del Presidente del Centro Rinaldo Vanni e delle autorità.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.