Schianto a La Rotta, le indagini in attesa dell’autopsia

Per fissare la data del funerale, bisogna attendere che sia effettuata l’autopsia. Sul Comprensorio del Cuoio e su tutta la Valdera, intanto, oggi 21 ottobre è stato un altro giorno di dolore.

E’ il giorno dopo quello in cui la notizia della morte in un tragico incidente stradale di Pietro Gandolfo, fotografo di 38 anni che viveva a Santa Croce sull’Arno (Schianto in moto contro un’auto, muore noto fotografo), ha raggiunto tutti. E nessuno riesce a spiegarsi il perché. In attesa degli esami, per chiarire la dinamica dell’incidente, sono ancora al lavoro i carabinieri della compagnia di Pontedera, che hanno sentito la coppia a bordo della Bmw che si è scontrata con la moto di Pietro e anche le persone a bordo delle altre auto, in transito sulla Tosco romagnola a La Rotta di Pontedera nella notte tra sabato 19 e domenica 20 ottobre. Indagini sono in corso anche sulla conducente dell’auto e altre informazioni potrebbero darle agli inquirenti le immagini di una telecamera trovata nelle vicinanze del punto di impatto. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.