Sei gruppi per una lettura collettiva, in piazza a Fucecchio foto

Sei gruppi di lettura per un reading collettivo. In un pomeriggio dedicato alla lettura ad alta voce. Sabato, piazza Montanelli di Fucecchio è diventata una grande sala lettura, pronta ad accogliere amanti dei libri e a coltivare nuovi lettori.

In piazza c’erano anche tantissimi studenti di scuole di diversi ordine e grado, a partire dai bambini dei nidi d’infanzia fino ad arrivare agli studenti universitari, ma anche tanti insegnanti, genitori e i nonni della Rsa “Le Vele”, che hanno preso parte con grande entusiasmo all’iniziativa. I ragazzi sono stati suddivisi in gruppi di lettura: gli alunni della scuola primaria leggevano agli alunni della scuola dell’infanzia, quelli della scuola secondaria di primo grado agli alunni delle scuole medie e così via fino agli studenti universitari, ai nonni, agli educatori dei servizi per la prima infanzia e ai genitori, che leggevano ai più piccoli. Un’iniziativa che ha riscosso grandissimo successo e che si inserisce all’interno della grande sfida educativa che la Regione Toscana ha lanciato al territorio, ed in particolar modo all’Empolese Valdelsa. Proprio la nostra zona, infatti, parteciperà al progetto sulla lettura ad alta voce “Leggimi forte!” promosso dalla Regione e dall’Ufficio scolastico regionale in collaborazione con l’Università di Perugia, che interesserà vari ordini di scuole, dai nidi d’infanzia fino alla scuola secondaria di secondo grado. “E’ stato un pomeriggio bellissimo all’insegna dei libri e della lettura – per l’assessore alla scuola Emma Donnini – per il quale ci tengo a fare dei ringraziamenti doverosi e sentiti. In primis a Giancarlo Vettorato, per l’impegno nel realizzare, gratuitamente, il video con il quale parteciperemo al contest, a tutte le volontarie della pubblica assistenza, presenti per l’intera manifestazione, alle famiglie, che hanno partecipato con entusiasmo, alle insegnanti, in particolare alle referenti del progetto Sabrina Calugi, Cappelli Claudia, Silvana De Martino, Laura De Castro, Federica Lami, Patrizia Vivaldi, Jacopo Bolzan e Roberta Baldini, quest’ultima in qualità di coordinatrice della rete dei servizi per la prima infanzia del Comune di Fucecchio e Antonio Valori, in rappresentanza della Rsa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.