Teatro amatoriale, a Strega il Premio Città di San Miniato

Lo spettacolo Strega del Centro Teatro Internazionale ha vinto l’edizione numero 24 del Premio Città di San Miniato al teatro amatoriale. Il premio è stato consegnato a conclusione della rassegna L’Estate di San Martino dal sindaco Simone Giglioli insieme all’assessore alla cultura Loredano Arzilli. 

Per, recita la motivazione, “aver saputo portare lo spettatore fin dentro la realtà vissuta dai personaggi, attarverso la cura minuziosa e dettagliata degli elementi scenici e del costume: la neve che leggera viene lanciata dalla giovane sposa, che si trasforma nel freddo che attanaglia il cuore della protagonista alla quale non resta che scaldarsi al fuoco dei ricordi e di passioni fugaci. Una scena capace di aggiungere all’azione un valore importante, a servizio degli attori e del testo e non semplice arredamento”.
La giuria composta dalla consigliera Lucia Alessi (Comune di San Miniato), Cristiano Mori (Istituto Dramma Popolare di San Miniato), Matteo Squicciarini (Pro Loco di San Miniato), Edoardo Biancalana (Teatro Verdi di Pisa) e Aurelio Cupelli (Fondazione San Miniato Promozione) ha inoltre assegnato a Mario Girini della Compagnia teatrale “L’Anello” di Pisa che ha interpretato Orazio Cioffi in Bugia Palace Hotel il premio come “Attore non protagonista” (offerto dall’Istituto del Dramma Popolare), il premio gradimento del pubblico (offerto dalla pro loco) è stato assegnato allo spettacolo Il dubbio della compagnia “I Giardini dell’Arte” di Firenze, mentre allo spettacolo Anime della Compagnia Kultroses 659 di Prato è andato il premio speciale della giuria (offerto dalla Fondazione San Miniato Promozione) “per aver saputo rappresentare la giusta definizione del teatro omaggiato da questa rassegna: un teatro fatto con amore e passione, rappresentato attraverso un allestimento semplice, originale ed una narrazione delicata e poetica. Uno spettacolo dal quale emerge una grande forza emotiva attraverso un piacevole mix di testo, allestimento e prova attoriale. Quando si recita quello che c’è dentro di noi si arriva al cuore degli spettatori, alle loro anime”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.