Italia Viva in partenza: comitati del Cuoio e idee da Pisa

“Si inizia a lavorare, tutti insieme, per la costruzione di un Partito nuovo in quello che propone e in come lo propone. Crediamo che il nazionalismo e il sovranismo si battano così: con messaggi chiari e con idee di riforme coraggiose ed importanti”. Con lo slogan, “Le idee pisane sono in viaggio verso il programma di Italia Viva”, circa 50 aderenti al progetto promosso da Matteo Renzi si sono ritrovati alla Leopolda di Pisa per raccogliere l’appello del Senatore a collaborare alla costruzione della Carta dei Valori di Italia Viva.

“In attesa di una struttura organizzativa meglio definita – spiegano – iscritti e simpatizzanti di Italia Viva hanno deciso di auto convocarsi e iniziare a lavorare innanzitutto nell’elaborazione di quello che ci tiene insieme, tutti quei valori che consideriamo indispensabili per un progetto politico. Abbiamo voluto approfondire tutti i temi presenti nella bozza di Carta dei Valori che abbiamo ricevuto ed abbiamo voluto elaborare una serie di proposte che invieremo al gruppo di lavoro nazionale che si sta occupando di redigere il nostro programma politico. Riteniamo che il lavoro sulla scuola, sul lavoro e sulla crescita economica debba avere un rilievo importante nel nostro programma, così come sarà importante il patto generazionale che si deve stringere nel nostro paese per consentire alle giovani generazioni di guardare al futuro con ottimismo. Proprio sull’impegno dei giovani e delle donne punta il nuovo movimento politico, dobbiamo incentivare la presenza di giovani nella politica, perché solo così riusciremo a parlare alla loro generazione. Non si può pensare di chiedere ai ragazzi di aspettare il proprio turno, ma al contrario, dobbiamo incoraggiarli ad impegnarsi per il loro paese. In aggiunta la decisione di avere una donna in tutti i posti di responsabilità del partito è stata accolta dall’intera assemblea come una grande notizia che rinnova, finalmente, il modo di fare politica in Italia”.
E il viaggio continua: lunedì 11 novembre, il Comprensorio del Cuoio si incontra a Santa a Croce sull’Arno per iniziare a confrontarsi sulle idee per costruire il futuro. L’appuntamento è alle 21,15 al Circolo Gori in via Sant’Andrea, per un’iniziativa aperta a tutti i simpatizzanti e iscritti.
“Per ora – dicono gli organizzatori – siamo estremamente felici – che in tanti in provincia di Pisa e nel nostro comprensorio siano al nostro fianco in questo cammino appena iniziato e siamo certi che il progetto Italia Viva attrarrà ancora tante amiche e amici. Siamo una comunità di donne e uomini che vivono con passione e amicizia il loro servizio. Siamo un partito riformista, che rifiuta gli estremisti. Una comunità accogliente, dove tutte e tutti possono portare il loro contributo, una casa con le porte aperte a chi vuole abitarla e viverla. Saranno presenti Edoardo Fanucci e l’onorevole Gabriele Toccafondi”. L’occasione sarà per presentare i nuovi comitati di Castelfranco, Montopoli, San Miniato, Santa Croce e Santa Maria a Monte.

Leggi anche Dal Cuoio alla Leopolda: ecco chi c’era

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.