A scuola di ambiente: eco compattatore alle Medie

“Con Eco-compattiamo-ci, all’interno del più ampio progetto Il Borgo che vorrei green 3.0 (Il borgo che vorrei 3.0, Santa Maria a Monte è green), portiamo una grande novità nella raccolta differenziata. Questo ecocompattatore si aggiunge agli altri 2 già presenti nel nostro comune, posizionati vicino ai fontanelli di piazza della Vittoria e di Montecalvoli. Grazie alla sponsorizzazione di Farmavaldera che ha contribuito all’iniziativa, gli ecocompattatori si aggiungono ai fontanelli già presenti nelle varie località”. Così la sindaco di Santa Maria a Monte Ilaria Parrella racconta la novità alla scuola media.

Ieri 11 novembre, all’inaugurazione dell’eco compattatore c’erano la dirigente scolastica Elena Gabrielli, la sindaco Parrella, la vicesindaco Manuela del Grande, l’assessore all’Ambiente Elisabetta Maccanti e la direttrice della Farmavaldera Carla Pucciarelli. A tagliare il nastro è stata la sindaco dei ragazzi Alessia Giorgetti, insieme ai rappresentanti delle classi medie dell’Istituto che hanno subito provato la macchina.
“Riciclare – per il presidente del CdA di Farmavaldera Simone Chiaverini – fa bene all’ambiente e un ambiente più sano fa bene alla salute. Grazie ai nuovi ecocompattatori installati a Montecalvoli e nel centro storico di Santa Maria a Monte sarà più facile differenziare bottiglie di plastica e flaconi di detersivi favorendone il riciclo. E i ragazzi impareranno già a scuola a diventare cittadini consapevoli e virtuosi grazie all’impianto installato alla scuola media. Questo progetto rappresenta un modo per restituire ai cittadini parte delle risorse maturate dalla gestione della farmacia comunale valorizzando un circolo virtuoso che renda tangibile la sua valenza pubblica e sociale”.
“L’istituo compensivo Carducci – ha aggiunto la dirigente scolastica Elena Gabrielli – è orgoglioso di ospitare al suo interno un eco compattatore per il riciclo della plastica e dell’allumino. Il rispetto dell’ambiente, la buona pratica del riciclo sono oggi temi forti che la scuola deve sostenere con vigore impiegando tutti gli sforzi per formare nei ragazzi una coscienza sempre più verde, pronta alla salvaguardia del nostro pianeta”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.