Karate Nava da Castelfranco al Campionato del Mondo

Elia Mosciello, Lorenzo Baccelli e Antonio Ambrosini sono diretti in Serbia insieme al loro maestro Eduardo Nava per partecipare al Campionato del Mondo WKC 2019, a Belgrado dal 15 al 17 novembre. I tre atleti dell’Asd Team Karate Nava di Castelfranco di Sotto hanno 16, 15 e 14 anni e affronteranno una competizione internazionale che li vedrà gareggiare contro ragazzi di altre 15 nazioni.

I giovani italiani in gara sono 60, su un totale di 752 iscritti nelle varie categorie. “Ci saranno atleti molto competitivi – racconta Eduardo Nava – che combattono in modo molto agguerrito. Noi andiamo per vincere e daremo tutto. Prima dobbiamo lottare al massimo delle nostre possibilità e poi faremo i conti. È questo il nostro modo di affrontare le sfide”. Nel gruppo della società sportiva castelfranchese faceva parte anche un quarto atleta, Gianmarco Buralli che purtroppo non potrà partire insieme ai suoi compagni a causa di un brutto infortunio ad una spalla.
“Facciamo un grosso in bocca al lupo – dicono il sindaco Gabriele Toti e il vicesindaco e assessore allo Sport Federico Grossi – al team Nava per l’importante gara che l’aspetta. È motivo di orgoglio vedere una realtà del nostro territorio rappresentare l’Italia ai campionati del mondo. Continueremo a sostenere lo sport con convinzione, perché è un’occasione di crescita per i nostri ragazzi e quindi un investimento per il futuro”. Questa non è la prima volta che l’Asd Team Karate Nava di Castelfranco di Sotto raggiunge grandi traguardi. “Siamo l’unica società della nostra zona che fa gare a livello internazionale – spiega Nava – e facciamo sempre del nostro meglio. Abbiamo avuto recentemente un ragazzo che ha partecipato agli europei. Nel 2007 siamo stati campioni d’Italia e abbiamo parecchi altri titoli”. La scuola di karate, coordinata dal maestro Eduardo Nava, ha più di 100 allievi di karate, di ogni età: dai bambini di 4 anni che iniziano con il “gioco sport”, a quelli di 6 anni che partono con l’inserimento alla disciplina. La forza del Team Nava si basa su un’esperienza di oltre 40 anni: una passione portata avanti con trasparenza ed equilibrio. “Per fare karate non bisogna essere violenti – ricorda Nava -. Se vuoi essere uno sportivo devi seguire delle regole. La disciplina è la cosa principale”. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.