Garante per la disabilità, il centrodestra: “E’ una nostra vittoria”

Più informazioni su

Il comune di Santa Croce sull’Arno avrà un garante per le persone con disabilità: è la nuova figura professionale prevista dalla mozione approvata durante il consiglio comunale di ieri, mercoledì 27 novembre.

Si tratta di una figura di garanzia, già presente in altri comuni, come Pisa e San Giuliano Terme, che risponde alle necessità dei cittadini con disabilità, assicurando la tutela dei loro diritti, nonché degli interessi individuali o collettivi in materia di disabilità.
Le funzioni del garante saranno esercitate nell’ambito di tutti gli uffici dell’amministrazione comunale santacrocese e delle sue articolazioni territoriali, degli enti, istituzioni e aziende dipendenti dall’amministrazione comunale o comunque sottoposte al suo controllo o vigilanza. Avrà anche la possibilità, su richiesta di parte o di propria iniziativa, di intervenire qualora si presentino ritardi, irregolarità e negligenze nell’attività dei pubblici uffici per favorire il buon andamento, l’imparzialità, la tempestività e la correttezza dell’attività amministrativa.
“Una vittoria – per il gruppo consiliare Per un’altra Santa Croce – perché la proposta della suddetta mozione è mossa dalla volontà di soddisfare le esigenze dei cittadini con disabilità che spesso, purtroppo, vedono inattuati i propri diritti”. La mozione per la richiesta del garante delle persone con disabilità è stata promossa dalla Consulta regionale disabilità di Fratelli d’Italia di cui è membro il consigliere comunale di Santa Croce Benedetta Cicala e che ha come riferimento un dipartimento a livello nazionale. “Il centrodestra – continuato dal gruppo – continuerà a impegnarsi al fine di far valere i diritti delle persone con disabilità, proposito molto ambizioso se si pensa che il nuovo governo giallo-rosso ha voluto la soppressione del ministero disabilità”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.