Enjoy Park, un’oasi per il tempo libero di tutta la famiglia foto

Un’oasi dove fare sport o solo riposarsi. Dove pescare e mangiare, dove correre, giocare e camminare. Un posto tra lago e alberi nel quale dimenticare le preoccupazioni e ricaricarsi di energie. Con due laghi e 19 ettari di bosco, l’Enjoy Park è il posto giusto per ricaricarsi e per passare qualche ora da soli o in compagnia. Unendo la passione per la pesca, per la natura e la voglia di creare qualcosa di bello per il territorio, nell’alta Valdegola è nato l’Enjoy Park Santa Barbara, all’ex lago de La Serra di San Miniato, nella zona del crossodromo.

Opera di Stefano Carli, calciatore e portiere di 24 anni che nella sua carriera sportiva ha già centrato anche vari successi personali, come quello di arrivare fino in serie C. Calcando i campi di mezza Italia, ancora in attività, ha però deciso circa un anno fa di investire risorse, energie e tempo in questa impresa. Perché, dice un po’ scherzando e un po’ sul serio: “Bisognava che coniugassi la mia grande passione per la pesca con le esigenze della famiglia. C’era un po’ la classica storia della moglie che la domenica vuole andare al mare e il marito che vuole andare a pesca e così quando ho scoperto questo posto, ho detto che poteva essere in primo luogo la soluzione a questo problema. Che, ho pensato, potevano avere anche molti altri”. Così a Pasqua 2019 l’Enjoy Park ha aperto i battenti, sotto la gestione di Stefano Carli. “Fin da bambino ho la passione per la pesca sportiva e così l’idea è stata quella di creare un ambiente, nei 19 ettari di parco della tenuta che si estende intorno al lago, dove si potesse pescare stando a contatto con la natura ma dove ci si potesse anche avvicinare alla pesca pur non essendo esperti. Da noi infatti è possibile, anche per i più giovani, provare a pescare noleggiando o acquistando tutto il necessario e per i più piccoli, nella stagione giusta, c’è anche un istruttore. Poi, visto l’ambiente a nostra disposizione, oltre alla pesca abbiamo aggiunto un’ampia gamma di servizi che vanno dalla ristorazione del ristobar agli altri sport che è possibile praticare nel parco, ai percorsi trekking o le escursioni in mountain bike su vari chilometri di tracciato, alla pallavolo o al calcetto”. Una vasta gamma di servizi, quelli offerti, che vanno a intercettare le molte esigenze dei visitatori e che fanno dell’Enjoy Park l’habitat naturale migliore per l’intrattenimento nel tempo libero.
A partire dal principe del lago che è la pesca. Il sabato pomeriggio e la domenica mattina, nella stagione di apertura, è possibile praticare pesca sportiva e anche disputare le gare con il criterio del peso complessivo. Tutti i giorni, poi, la gara è al pesce più grosso (trovati fino a 30 chili): nel lago sono presenti varie specie ittiche come carpe, storioni e cavedani. Ovviamente la trota, l’unica che può essere mangiata: sono state lanciate lo scorso 26 ottobre, la mattina dell’apertura della stagione. La pesca può essere praticata anche nel lago più piccolo e le trote pescate si possono portare via o cucinare direttamente all’Enjoy Park, a peso. “Organizzeremo anche il Memorial Lido Veracini per ricordare un grande appassionato di pesca di Montopoli che purtroppo, per cause naturali, morì a settembre 2016 proprio mentre pescava in questo lago. Con questa iniziativa vogliamo ricordarlo e omaggiarlo”.
Poi ci sono tutte le attività legate al ristobar: dalle serate a tema, all’organizzazione di feste e compleanni, con piatti con prodotti a chilometro 0 che è possibile degustare al coperto (ci sono 100 posti a sedere) o, d’estate, anche all’aperto. “Fino a ora – racconta Carli –, nei fine settimana d’estate, abbiamo organizzato una vasta serie di serate a tema con musica di livello e varie tribute band: da quella dei Pooh, agli 883, ai Litfiba o Ligabue, per citarne alcune. Ma ci sono molti altri eventi, come i tornei di burraco della signora Maura. Nel nostro ristobar è possibile degustare piatti preparati con prodotti locali: dalle grigliate di carne su fuoco a legna, taglieri di salumi e formaggi toscani made in San Miniato, vassoi di cacciagione con anche daino, cervo e cinghiale.
Tutti prodotti forniti dalle aziende Buggiani e Ugo Marrucci. Anche i vini sono a chilometro 0: serviamo le bottiglie della Fattoria di Coiano e abbiamo una fornita cantina per chi ha esigenze particolati e dotata di vini un po’ di tutta Italia. Per gli amanti della birra, abbiamo ogni tipologia, dalle commerciali alle artigianali. Nella nostra cucina non poteva mancare la trota. Su prenotazione, perché prima va pescata, anche a garanzia della freschezza del prodotto che così è a metri 0, invece che a chilometri, poiché pescata sul posto. La prepariamo al cartoccio e alla griglia e anche le pennette alla trota. E non può mancare neppure un menu dedicato agli sportivi tanto che possiamo organizzare pranzi pre e post gara per le squadre, da gustare tutti insieme preparando la strategia oppure riflettendo sulla partita disputata”.
A garanzia dei pescatori e anche dei clienti del ristobar, un biologo periodicamente controlla lo stato di salute delle varie specie ittiche, la qualità dell’acqua e tutti i parametri dell’habitat certificandone la regolarità e la salubrità”.
Il ristobar dell’Enjoy Park non va in ferie e in occasione delle prossime festività natalizie ha in serbo menu speciali per quanti sceglieranno di festeggiare in famiglia certo, ma immersi nella natura e con tutte le comodità. Con possibilità di organizzare cene aziendali e altri eventi.
“Nel nostro progetto – spiega ancora Carli –, una particolare attenzione è dedicata ai più piccoli. Infatti crediamo che loro siano tra i principali fruitori della struttura, sia per la possibilità di stare a diretto contatto con natura e animali, sia perché nel corso dell’anno abbiamo varie iniziative dedicate proprio a loro. Nella struttura c’è un parco giochi organizzato per bambini, dove ci sono diversi tipi di attrezzature per trascorrere una giornata divertendosi. Ma le iniziative più belle per i piccoli sono d’estate: a giugno, luglio e metà settembre, ci sono i campi estivi in collaborazione con la Uisp zona Cuoio per bambini e ragazzi da 5 a 13 anni. Nel programma ci sono, tra l’altro, un’ora di studio tutti i giorni, tanta attività fisica sui campi da calcetto e volley con istruttori. Poi ci sono i momenti dedicati alla natura, dove i bimbi possono scoprire gli orti che coltiviamo e gli animali che alleviamo: abbiamo anche un’incubatrice per pulcini. L’anno prossimo proporremo quest’esperienza che prevede l’arrivo dei bambini la mattina, per restare con noi fino alle 18”.
All’Enjoy Park ci sono anche trekking e mountain bike: è possibile noleggiare le bici per chi vuole affrontare un percorso nella natura con vari gradi di difficoltà e numerosi chilometri di tracciato. “Per il prossimo anno, in collaborazione con il produttore nazionale di biciclette Daccordi Cycles, abbiamo in programma due eventi molto importanti: uno dedicato al ciclocross, l’altro alla mountain bike. Nella nostra struttura è possibile praticare anche il podismo, tanto che per il 5 settembre 2020 è già in programma, con il comitato provinciale di podismo, la prima Maratona dell’Enjoy Park: gli atleti si misureranno su nostri sentieri”.
Se l’inverno è ricco di eventi e iniziative, l’estate è la stagione più vivace per le attività all’aperto. Durante i mesi più caldi, infatti, è possibile frequentare il parco e organizzare persino pic nic in famiglia grazie alle strutture a disposizione: dalle griglie per cuocere gli alimenti al solarium per crogiolarsi al sole. “Sempre d’estate, qui organizziamo un’iniziativa benefica con l’ausilio del volontariato: la metà del ricavato lo devolviamo a uno scopo sociale. La scorsa estate, per esempio, con la Croce Rossa di Ponte a Egola, abbiamo organizzato la sagra della bistecca e il ricavato è andato all’acquisto di un’ambulanza”.
Per ogni altra curiosità e anche per prenotare, il numero da chiamare è il 349 7771626 oppure 331 9678284 anche su whatsapp.


 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.