Etrusca, successo corsaro ad Alessandria

Zimetal Fortitudo Alessandria – Blukart Etrusca San Miniato 75-86 (17-14, 35-33, 54-62)
ALESSANDRIA: Gay 5, Bellachioma, Lemmi 17, Zampogna 6, Serafini 19, Buldo 3, Gallizzi ne, Sperduto 19, Pavone, Grossholz ne, Sabli ne, Paoli 6. All. Vendoni Ass. Vercelli
ETRUSCA SAN MINIATO: Carpanzano 15, Enihe 14, Neri 5, Benites 7, Moretti 19, Regoli ne, Morciano 6, Daini Palesi ne, Caversazio 12, Capozio 6, Quartuccio 2, Tozzi 2. All. Barsotti Ass. Miniati, Carlotti e Latini
ARBITRI: Federico Barra e Stefano Pulina di Torino

Ancora un successo per la Blukart, che riesce ad imporsi sul campo di Alessandria, grazie ad una grande seconda parte di gara, conquistando così la settima vittoria consecutiva e la vetta della classifica condivisa con Omegna. Partenza difficile per i ragazzi di coach Barsotti, che trova in Alessandria una squadra agguerrita, che con Lemmi e Serafini riesce a trovare canestri di grande energia; Carpanzano ed Enihe riescono a limitare i danni, per un primo quarto che si chiude con i piemontesi avanti di tre lunghezze. Stesso spartito nel secondo quarto di gara, con l’Etrusca che non ingrana, commettendo tanti errori, sia in fase difensiva, senza limitare sufficientemente Lemmi e Buldo, che in fase offensiva, ma grazie alla verve di Moretti e Benites, riesce ad andare all’intervallo lungo con soli due punti di svantaggio, sul 35 a 33. Il terzo quarto però vede una San Miniato rigenerata, che trova il canestro con continuità, con la prova maiuscola di Gioele Moretti, top scorer della gara con 19 punti, ben coadiuvato dalle giocate di Enihe, Carpanzano e Neri, insieme alla prova solida di Capozio. A dieci minuti dal termine l’Etrusca ha rovesciato la gara con un parziale di 29 a 19 nella terza frazione; l’ultimo quarto sale in cattedra Sperduto per i locali, che riempie il suo tabellino con canestri di pregevole fattura, ma Alessandria non riesce a ricucire lo svantaggio, con la Blukart che trova i canestri della sicurezza con Morciano, Capozio e Carpanzano, per un altro successo, il settimo di fila che premia il momento magico della stagione dei biancorossi.
“Non siamo stati continui sui quaranta minuti, e questo non va bene, perché i risultati sono molto importanti, ma il processo di crescita deve rimanere il nostro obiettivo primario – il commento alla gara di coach Federico Barsotti  – È ovvio che ci sia grandissima soddisfazione per questa settima vittoria consecutiva, ma dobbiamo essere consapevoli che da ora in avanti per fare i due punti occorreranno gare di livello superiore. Stasera ho visto veramente un grande atteggiamento nel terzo quarto, e ancora una volta quando difendiamo con maggior attenzione e intensità, riusciamo ad alzare anche le percentuali offensive. Adesso dobbiamo riposarci, resettare e prepararci al meglio per la bellissima sfida di domenica contro Firenze di fronte al nostro pubblico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.