San Pietro Igneo di Fucecchio, primi interventi in equipe integrata con Pontedera

E’ diventata operativa la collaborazione tra le équipe chirurgiche ortopediche delle Aziende Usl Toscana centro e Nord ovest con i primi pazienti operati in questi giorni al centro artoprotescio di Fucecchio

I primi dieci pazienti sono stati operati in questi giorni. Come prevede la convenzione, l’équipe ortopedica del Lotti di Pontedera diretta da Franco Carnesecchi si è integrata a quella già operante nel centro artoprotesico di Fucecchio diretto da Roberto Virgili. Gli interventi protesici hanno riguardato le sostituzioni di anca e ginocchio.

E’ diventata operativa la collaborazione tra le équipe chirurgiche ortopediche delle Aziende Usl Toscana centro e Nord ovest con i primi pazienti operati in questi giorni al centro artoprotescio di Fucecchio. La collaborazione è frutto della sottoscrizione di un accordo finalizzato a mettere insieme le competenze professionali delle due aziende sanitarie nel San Pietro Igneo, il “focus hospital” dedicato interamente alla chirurgia protesica ortopedica che rappresenta l’unica realtà consolidata pubblica nella Regione Toscana.

Le équipe si sono reciprocamente complimentate tra loro: Virgili ha ringraziato Carnesecchi per la professionalità nell’organizzazione e nella gestione dell’attività chirurgica che si è svolta con vero spirito collaborativo, i chirurghi del Lotti hanno, a loro volta, espresso gratitudine “ai colleghi anestesisti e all’equipe di sala operatoria per la squisita ospitalità ed accoglienza definendo la collaborazione anche un’occasione d’ incontro e scambio di esperienze tra professionisti che svolgono lo stesso lavoro ma con percorsi di formazione diversi”.

“Le direttive dell’Asl – per il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli – si stanno realizzando: l’amministrazione comunale è particolarmente soddisfatta che si stia sviluppando il progetto della Regione Toscana. Sono convinto che verranno fatti anche altri investimenti su tecnologia e personale perché questo ospedale lo merita e lo ha dimostrato in questi 10 anni di attività. Continueremo a stimolare l’Asl perché mantenga sempre alta l’attenzione su questa struttura sanitaria”.

Per la prossima settimana sono già in agenda altri cinque interventi programmati. Il progetto di collaborazione era stato predisposto da Giovanni Benelli, direttore dell’area aziendale di ortopedia e traumatologia e da Stefano Michelagnoli, direttore del dipartimento delle specialistiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.