Scuola, 800 insegnanti a scuola di leadership foto

Sono circa 50 quelli che hanno partecipato all'evento finale al Cattaneo

Più di 800 insegnanti in Italia hanno già partecipato al corso online gratuito incentrato sull’accrescimento della leadership tra gli insegnanti. Il dato emerge dalla conferenza finale del progetto internazionale Lido, finanziato nell’ambito del programma europeo Erasmus+ e che si è tenuta nel pomeriggio di ieri venerdì 6 dicembre all’auditorium dell’istituto Carlo Cattaneo di San Miniato, partner italiano del progetto assieme all’agenzia Forium di Santa Croce sull’Arno e Giunti Os Psychometrics (Firenze).

Al progetto avevano preso parte anche altri soggetti universitari e scolastici di Romania, Bulgaria, Grecia e Polonia ed è durato due anni, con la prima conferenza ospitata sempre dall’istituto “Cattaneo” nel gennaio del 2018. Ieri dunque l’evento finale si è tenuto dove tutto è cominciato: presenti una cinquantina di insegnanti provenienti anche da fuori Toscana, per ascoltare gli interventi degli esperti chiamati a relazionare su quanto realizzato in questi due anni. Questo progetto Erasmus+ ha prodotto un test diagnostico per valutare le capacità di leadership, un corso in presenza indirizzato ai formatori e un corso online che rilascia un attestato di partecipazione che riconosce 30 ore di formazione, reperibile dal sito www.lidoproject.eu e sulla piattaforma www.lidoecourse.eu.

“Gli utenti del sito web a cui si accede a questi strumenti gratuiti sono stati 7.008 – spiega Paolo Lippi di Giunti Psychometrics – con 9.453 sessioni web e 48.579 visualizzazioni di pagina. Il test è stato fatto nei Paesi europei partecipanti da 1.300 persone, di cui più di 800 in Italia. Questo ambiente online è ancora a disposizione e ci auguriamo che gli insegnanti nella fase che segue la vita propria del progetto continuino ad aderire. Non ci dispiacerebbe di poter implementare Lido con un progetto nuovo, che prosegua su questa linea e arricchisca i materiali con un altro strumento su questa tematica”. Soddisfazione anche da parte dell’agenzia Forium: “Il progetto ha avuto un’attenzione oltre le aspettative iniziali – spiega la referente Tiziana Reali –. I numeri presentati oggi sono almeno il triplo rispetto a quelle che erano le basi di partenza. Abbiamo ricevuto tantissimi complimenti e questo ci spinge a chiedere a Indire, l’ente nazionale che rappresenta l’Unione Europea per quanto riguarda lo sviluppo delle tematiche in campo didattico, a continuare questo progetto andando a sviluppare altre tematiche che in questi due anni sono rimaste sottotono”.

All’evento erano presenti anche Gabriella Salerno in rappresentanza dell’istituto “Cattaneo”, la presidente di Forium Francesca Ciampalini, lo psicologo Stefano Taddei (docente al dipartimento di Scienze della Salute dell’Università degli Studi di Firenze) ed Elena Martini, formatrice ed esperta di organizzazione e gestione delle risorse umane.

Gli altri partner europei del progetto Lido sono Universitatea din Pitesti e Colegiul Economic ‘Maria Teiuleanu’ (Romania), Spoleczna Akademia Nauk e Liceum AkademickieAkademickiego Centrum Edukacyjnego SAN w Lodzi (Polonia), Experimental High School of Mytilene of the University of the Aegean (Grecia) e 32 SU s izuchavane na chuzhdi ezici “Sv. Kliment Ohridski” di Sofia (Bulgaria).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.