Un Dae per la Casa del Popolo, iniziativa del Circolo Pannocchia

Raccolta fondi da domani

“Anche se non c’è nessuna normativa che ce lo impone, il consiglio ritiene importante dotare di un defibrillatore un luogo frequentato come il nostro Circolo”. Così il nuovo consiglio direttivo del circolo Arci Corrado Pannocchia, insediatosi da circa due mesi, ha lanciato una raccolta fondi per dotare la Casa del Popolo di Ponte a Egola di San Miniato di un defibrillatore di nuova generazione.

“Nell’ambito – spiega il presidente Mirko Letterelli – del nostro progetto complessivo di rilancio del Circolo Pannocchia come luogo di cultura, di accoglienza e di divertimento, vogliamo anche renderlo un posto più sicuro per i suoi frequentatori. Per questo lanciamo questa raccolta fondi tra tutti i soci e i frequentatori”.

Poi i collaboratori del Circolo dovranno partecipare ai corsi di primo soccorso per ottenere l’abilitazione all’utilizzo dello strumento. Per il Dae servono 750 euro e da domani 14 dicembre al circolo ci sarà un contenitore per depositare il proprio contributo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.