Intervista sul giornalismo, studenti del Buonarroti in redazione

Il gruppo di studenti è impegnato in un progetto pomeridiano

Trovarsi dall’altra parte è sempre strano. In questo caso, per di più, anche in schiacciante minoranza. Un bel gruppo di studenti delle classi prima, seconda e terza media dell’istituto Buonarroti di Ponte a Egola di San Miniato è passato in questi giorni in redazione.

I ragazzi sono quelli che frequentano il modulo Integrando 3.0 del progetto Pon Fse Metoo – Anch’io. Un progetto in più, che seguono in orario pomeridiano, dopo le lezioni. Accompagnati dai docenti Andrea Nelli e Ornella Raffo, i ragazzi hanno scoperto un po’ più da vicino Ponte a Egola: nello stesso pomeriggio sono passati anche alla sede del Consorzio Conciatori e al Circolo Pannocchia. Prima di fermarsi in redazione a IlCuoioInDiretta.it.

Ai giornalisti in redazione – come avevano fatto anche con gli altri interlocutori – hanno posto una serie di domande sulla professione in generale ma anche alcune particolarmente legate al territorio e alle peculiarità di un giornalismo che gli sta proprio sotto casa. Anche se, grazie a internet, si fa leggere in tutto il mondo. Alcune domande difficili, alle quali abbiamo risposto volentieri e con onestà perché è così che ci piace ci vedano i nostri piccoli e curiosissimi lettori.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.