Dalle case al bosco delle Cerbaie: la nuova vita degli alberi di Natale

La campagna di Consorzio forestale e Comune di Fucecchio

C’è chi aspetta la Candelora per smontarlo. In molti, però, dopo l’Epifania hanno già rimesso negli scatoloni gli addobbi di Natale. Chi ha scelto l’albero vero, ora lo avrà in casa, in attesa di disfarne.

O di dargli nuova vita: con lo slogan Salviamo gli alberi di Natale, il Comune di Fucecchio in collaborazione con il Consorzio Forestale delle Cerbaie, vuole recuperare gli abeti utilizzati durante le festività. Gli alberi raccolti saranno infatti ripiantati nei boschi delle Cerbaie.

“Abbiamo attivato questo servizio con il Consorzio Forestale delle Cerbaie – spiega l’assessore all’ambiente Valentina Russoniello – per dare una seconda vita agli alberi che hanno addobbato le nostre case in questi giorni di festa. E’ un modo per ridurre il più possibile l’impatto ambientale, consentendo agli alberi in buone condizioni di continuare a vivere anche dopo il loro utilizzo, diventando così un bene comune per tutta la nostra comunità”.

Chi vuole aderire al progetto può contattare direttamente il Consorzio Forestale delle Cerbaie ai numeri 0571-1695293 o 349-4950117, oppure via mail all’indirizzo info@consorzioforestalecerbaie.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.