Strade più sicure, il prefetto avvia il confronto con le amministrazioni locali

"Bisogna promuovere la sinergia tra forze dell'ordine e amministrazioni per contrastare la perdita di vite umane e le lesioni"

Rafforzare i controlli e sviluppare sinergie per migliorare la sicurezza della circolazione e dell’ambiente stradale. È questo il contenuto dell’iniziativa che il prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, ha promosso con il coinvolgimento degli enti locali, delle forze dell’ordine e degli altri soggetti interessati alle problematiche della sicurezza stradale.

Sul tema si è già tenuto in prefettura, la settimana scorsa, l’osservatorio provinciale per l’incidentalità, per una preliminare analisi tecnica delle cause e delle dinamiche maggiormente ricorrenti e per la mappatura dei tratti stradali più esposti all’incidentalità, anche in riferimento alla presenza di luoghi di aggregazione. Nella stessa sede sono stati esaminati i primi dati pervenuti sui sinistri del 2019.

Il prefetto Giuseppe Castaldo ha ora avviato il confronto con le amministrazioni locali e gli altri enti coinvolti, invitandoli a far pervenire le proprie proposte e valutazioni con particolare riferimento alle misure di messa in sicurezza delle strade. Tra queste misure ci sono il miglioramento della segnaletica e dell’illuminazione degli attraversamenti e dei percorsi pedonali, la diffusione di dissuasori di velocità, le iniziative a salvaguardia degli utenti deboli, di revisione delle condizioni della viabilità o gli interventi infrastrutturali sugli incroci. Inoltre, il contrasto dei comportamenti irresponsabili alla guida, quindi combattere la guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti e sanzionare severamente chi guida con il telefono alla mano e non rispetta i limiti di velocità o le regole sul trasporto merci. L’ultimo punto su cui interviene il prefetto è la sensibilizzazione ed educazione alla guida sicura.

Nel prossimo mese verrà convocata in prefettura una apposita seduta di conferenza provinciale permanente per l’approfondimento, con tutti gli attori interessati, delle iniziative e delle segnalazioni pervenute, al fine di individuare un quadro organico di interventi.

“Bisogna promuovere – ha evidenziato il prefetto Castaldo – la più ampia sinergia tra forze dell’ordine e le amministrazioni per un lavoro comune di prevenzione degli incidenti stradali al fine di contrastare, con ogni mezzo possibile, la perdita di vite umane e le principali cause di incidenti con lesioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.