Più di 11mila uccelli di 34 specie nel Padule di Fucecchio foto

Il calo delle alzavole ha fatto registrare numeri inferiori allo scorso anno

Più informazioni su

Ci sono più di 11mila uccelli nel Padule di Fucecchio. Un numero che fa di questa, una delle prime aree umide toscane e la più importante per alzavola, beccaccino e mignattaio.

A metà gennaio è stato completato il censimento degli uccelli acquatici svernanti nel Padule di Fucecchio. Analizzando i dati per aree, si vede che 5844 uccelli acquatici (il 53 per cento del totale), fra cui 5655 anatre e folaghe (il 76 per cento del totale), sono stati rilevati all’interno della riserva naturale pistoiese che rappresenta il 10 per cento della superficie del Padule.

Il censimento, promosso a livello di grande regione biogeografica da Wetlands International e svolto in Italia sotto l’egida dell’Ispra, nel Padule di Fucecchio è organizzato dal Centro Ornitologico Toscano con il supporto locale del Centro di Ricerca. Le operazioni di conteggio, a piedi ma anche con imbarcazioni, hanno coinvolto quest’anno 14 rilevatori abilitati dall’Ispra, con il supporto di 27 collaboratori.

Nel corso del censimento sono state rilevate ben 34 specie diverse per un numero complessivo di 11009 uccelli, fra cui spiccano le alzavole (5792), per le quali il Padule si conferma ancora una volta come l’area più importante della Toscana. Di mignattaio sono 152 gli esemplari osservati (insieme ad altrettanti Ibis sacri) rappresentano una tendenza positiva che fa ben sperare per il futuro di questo raro ibis.
Interessanti anche i numeri di beccaccino (738), pavoncella (1014) e alcun anatidi (per esempio 192 Mestoloni).

A livello regionale il censimento ha fatto registrare su tutto il territorio numeri inferiori rispetto all’anno precedente, soprattutto per anatre e folaghe e questo ha influito anche per il Padule sul risultato complessivo, condizionato dal calo delle alzavole. Il dato del Padule di Fucecchio è comunque di assoluto rilievo: terza area umida toscana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.