Pinocchio va nello spazio, il lancio da San Miniato

Sarà il primo lanciato nella stratosfera a fare ritorno al punto di partenza

Per la prima volta un Pinocchio visiterà la stratosfera e lo farà partendo dal carnevale dei bambini di San Miniato Basso.

Domenica (16 febbraio) alle 14,30 sarà lanciato per un viaggio di 36mila metri il Pinocchio realizzato da Piero Mallia, presidente del carnevale dei bambini in San Miniato Basso, che sarà a bordo di un velivolo stratosferico progettato e realizzato all’interno del progetto didattico Abachos, nato da Amedeo Lepore, docente all’Isi Vittorio Emanuele di Napoli per poi spostarsi nell’Is Palmieri Rampone Polo di Benevento.

Il velivolo, progettato da Pasquale Adobbato e Andrea Bacci, una volta che scoppiato il pallone aerostatico che lo ha portato in stratosfera, è progettato per fare ritorno al punto di partenza, nel caso specifico tornerà a Casa Bonello.

Il progetto nasce per scopi prettamente scientifici ovvero dalla necessità di inviare nella stratosfera un’apparecchiatura in grado di rilevare dati atmosferici e dati relativi al campo magnetico. Attualmente il progetto Abacos è coinvolto in uno studio della biologa Althea Nemolato, vincitrice tre anni fa di un contest internazionale Lab 2 Moon della Nasa per idee innovative nello spazio. Lo studio riguarda un’alga estremofila che vive nei vulcani, un essere vivente capace di sopravvivere a condizioni particolarmente ostili, immune dalle radiazioni e in grado di assorbirle. Il progetto, infatti, prevede l’invio in stratosfera di un velivolo con a bordo alcuni campioni di alghe, che poi vengono recuperate e analizzate al fine di studiare gli effetti dei raggi cosmici su di esse. La ricerca e lo studio di tali organismi potrebbero portare a interessanti applicazioni in campo scientifico, tra cui il suo utilizzo nelle tute degli astronauti al fine di proteggerli dalle radiazioni cosmiche durante le missioni.

Al lancio di domenica saranno presenti il ricercatore Amedeo Lepore, i progettisti del velivolo Pasquale Adobbato e Simone Bacci, il gruppo Abachos, il gruppo Althair, una delegazione dall’Iis Palmieri Rampone Polo e l’Associazione Arma Aeronautica della sezione di Caserta e i presidenti e volontari delle associazioni che hanno sostenuto il progetto, tra cui il carnevale dei bambini San Miniato Basso, la Polisportiva casa culturale, il circolo Arci e casa culturale. Il progetto del Pinocchio, fortemente voluto dal Carnevale dei bambini di san Miniato Basso, Casa Culturale e Circolo Arci, nasce per scopi prettamente didattici in collaborazione con le scuole. Al velivolo verrà applicata una videocamera che riuscirà a filmare e fotografare lo spazio. Le immagini verranno messe a disposizione delle scuole in modo da poter essere utilizzate per scopi didattici.

Il progetto Abachos trae le sue origini da una serie di altri progetti, riuniti collettivamente sotto il nome Helios, un innovativo programma didattico che prevede una serie di attività di progettazione, sviluppo, testing, debriefing e riprogettazione ricorsiva finalizzate all’invio di palloni sonda nella stratosfera.

Ha avuto il suo primo avvio all’Iis Vittorio Emanuele II di Napoli e attualmente ha il suo centro di sviluppo principale presso l’Is Palmieri-Rampone-Polo di Benevento. Ogni nuova fase prevede l’impiego un nuovo sistema di acquisizione dati, di telemetria e telecontrollo più evoluti di quelli impiegati nelle iterazioni precedenti. La peculiarità principale del progetto è il fatto che la capsula di un normale pallone sonda per rilievi meteo è stata sostituita con un aliante in grado di tornare al punto di lancio, o in qualsiasi altro punto si desideri, in modo completamente autonomo. Il sistema di sgancio dell’aliante dal pallone è brevettato.

Il progetto Abachos ha preso parte in passato ad altri esperimenti e studi scientifici, tra cui la cattura di micrometeoriti in atmosfera. In futuro prenderà parte a un progetto con l’istituito nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) per un esperimento al Polo nord. In caso di condizioni meteo avverse, è previsto un lancio di riserva la domenica successiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.