“Una chiesa in uscita”, Migliavacca visita i giovani di Fucecchio foto

La performance musicale del vescovo a La Limonaia stupisce i presenti

“Desidero una chiesa in uscita”. Così papa Francesco si è pronunciato più di una volta affinché la Chiesa esca dai recinti degli edifici sacri per raggiungere tutti. E queste parole le ha fatte sue il vescovo Andrea Migliavacca che, sempre attento al pianeta giovani e sollecitato dalla consulta dei giovani di Fucecchio, ha accettato l’invito di andare a incontrarli nei luoghi di ritrovo che prediligono in una location particolare: La Limonaia, locale vivo frequentato da moltissimi giovani situato nel centro storico di Fucecchio, nel cuore di parco Corsini.

Un’immersione nel mondo giovanile all’insegna dell’ascolto, a tal punto che a un certo punto della serata, il vescovo ha imbracciato la sua tromba e si è lanciato in un’improvvisazione con i Meceta, il gruppo strumentale locale che ha accompagnato la serata con il proprio repertorio. Nello stupore generale, l’esibizione è stata accolta con scroscianti applausi, ma la visita ha avuto anche momenti di profonda riflessione.

Il vescovo, accolto dai giovani delle varie realtà fucecchiesi si è presentato come Pastore principalmente in ascolto, infatti nel saluto iniziale ha sottolineato il fatto che la società ha bisogno di ascoltare la voce dei giovani e anche la chiesa deve rendersi disponibile all’ascolto delle molteplici risorse del mondo giovanile per capirne i messaggi ed essere pronti a dare indicazioni e risposte adeguate alla luce del vangelo.

Al termine della serata Migliavacca ha ringraziato tutti i presenti, i Meceta definendoli bravissimi e facendo loro gli auguri per un futuro di successi e ha invitato a pregare con il padre nostro, preghiera della fratellanza universale e condivisibile da tutti, ha offerto con semplicità la sua amicizia e disponibilità per un cammino intergenerazionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.