Si operano all’anca e aiutano gli altri, donando il tessuto osseo

Sono 48 le donazioni effettuate nel 2019 al San Pietro Igneo

I 48 donatori di tessuto osseo muscolare del 2019, fanno entrare l’ospedale San Pietro Igneo di Fucecchio eccellenza aziendale per la donazione di tessuto osseo muscolare da vivente.

Il progetto prevede, in occasione di un intervento di protesi d’anca per coxartrosi (infiammazione cronica), che la testa del femore asportata venga, una volta tolta la parte cartilaginea alterata dall’artrosi, donata e utilizzata a beneficio di altri pazienti che devono sottoporsi a particolari interventi di chirurgia ortopedica ricostruttiva.

Anche Fucecchio, quindi, contribuisce ai buoni risultati della donazione di organi e tessuti nell’area empolese. Lo dice Alessandro Pacini, medico coordinatore aziendale donazioni e trapianti Ausl Toscana Centro. Nel 2019 l’ospedale San Giuseppe di Empoli, con la direzione sanitaria di Silvia Guarducci si colloca al quarto posto nella Ausl Tc, con una percentuale del 22,3%, rispetto agli altri presidi ospedalieri aziendali in merito al prelievo di tessuti superando l’obiettivo regionale del 21%.

In aumento i prelievi di cornee: 39 nel 2019, rispetto ai 28 del 2018. Nel 2019 sono state accertate 22 morti cerebrali, 13 di queste hanno dato il consenso alla donazione mentre le opposizioni sono state 9.
Di questi 13 donatori (che si chiamano “donatori procurati”), 11 sono stati i “donatori effettivi” ovvero quelli a cui è stato prelevato almeno un organo e 8 i “donatori utilizzati” e cioè che almeno un organo prelevato da quel donatore è stato effettivamente trapiantato.

“Sono soddisfatto – spiega Simone Peruzzi, medico coordinatore donazioni e trapianti area empolese – per i buoni risultati ottenuti anche quest’anno grazie alla professionalità del personale medico, infermieristico che opera in questo ambito. Mi preme inoltre ringraziare i donatori e le loro famiglie che con il loro gesto di altruismo offrono la possibilità di migliorare la qualità della vita di altre persone. Donare è una scelta ed è rilevante ricordare l’importanza dell’espressione di consenso alla donazione ad oggi possibile anche attraverso gli uffici di anagrafe comunali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.