La Fucecchio che verrà nei progetti degli studenti della scuola di architettura

La mostra sarà visitabile fino all'8 marzo

Come sarebbero Fucecchio e il suo centro storico se non fossero così? Una settantina di ipotesi le hanno fatte gli studenti della Scuola di architettura dell’università di Firenze. Il percorso avviato dall’amministrazione comunale verso il nuovo piano strutturale e il nuovo piano operativo è diventato una mostra di possibili soluzioni per una futura evoluzione della parte alta del paese.

Un connubio che porterà alla futura pianificazione del territorio e che terrà di conto anche delle idee che questo gruppo di studenti, guidati da Stefano Lambardi, hanno messo in campo. La collaborazione tra Comune di Fucecchio e Università di Firenze è stata avviata oltre un anno fa con la permanenza in città per tre giorni di un folto gruppo di aspiranti architetti che raccolse dati sull’evoluzione urbanistica cittadina. Alcune prime indicazioni su quelli che sarebbero stati i progetti emersero durante un incontro nella sala del consiglio comunale dove il professor Lambardi e gli studenti illustrarono le loro prime relazioni. In seguito i progetti di riqualificazione, sviluppati come prova d’esame, furono mostrati proprio nelle aule del Dipartimento di Architettura.

“Oggi – spiega il sindaco Alessio Spinelli – è arrivato il momento di presentare questi lavori anche ai cittadini di Fucecchio. Per questo, insieme al professor Lambardi, abbiamo deciso di mostrarli in un’esposizione aperta a tutti. Credo che sia molto importante che il centro storico di Fucecchio, al quale tutti teniamo così tanto, possa essere analizzato anche da prospettive diverse, cioè da persone che non vivono e non conoscono da vicino il tessuto sociale cittadino. L’assenza di condizionamenti ritengo possa rappresentare un valore aggiunto nello sviluppo di idee progettuali”.

L’esposizione Quattro parti per un racconto – Progetti per il centro storico di Fucecchio sarà inaugurata domani (22 febbraio) alle 18 all’auditorium La Tinaia di Parco Corsini.

La mostra si terrà al Palazzo delle Arti fino all’8 marzo con ingresso gratuito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.