Strade deserte e code ai supermercati: gli effetti del coronavirus foto video

Controlli su tutto il territorio

Controlli ce ne sono eccome. È bastato un pomeriggio, quello di giovedì 12 marzo, per incontrare diversi agenti sia della polizia municipale che dei carabinieri nei comuni del comprensorio del Cuoio.

Delle strade semi deserte con qualche rara macchina e pochissime persone in giro, spesso con proprio cane. Questo il quadro che ne esce. Segno che le disposizioni contenute nei decreti del presidente del Consiglio dei ministri sono state comprese e messe in pratica. Quantomeno dalla maggior parte.

Le forze dell’ordine hanno iniziato a verificare i motivi degli spostamenti fermando le automobili e controllando le autocertificazioni, indossando rigorosamente i dispositivi di protezione come la mascherina. Così come la indossano quelli che l’hanno trovata, che a colpo d’occhio non sono pochi, e i dipendenti dei supermercati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.