Mascherine a casa, San Miniato e Santa Maria a Monte iniziano la distribuzione

I volontari le lasceranno nelle cassette della posta per evitare i contatti

A San Miniato e Santa Maria a Monte sono arrivate le mascherine della Regione Toscana. I Comuni, quindi, iniziano la consegna “porta a porta” e quindi usarle nei luoghi chiusi diventerà obbligatorio (qui). San Miniato inizia giovedì, Santa Maria a Monte già oggi.

San Miniato

“A seguito dell’ordinanza del governatore Enrico Rossi – spiega il sindaco di San Miniato Simone Giglioli – con la quale si obbliga all’utilizzo della mascherina in spazi chiusi, pubblici e privati aperti al pubblico, in presenza di più persone, su tutto il territorio regionale, abbiamo immediatamente messo in moto la macchina della Protezione civile comunale per essere pronti con le consegne quando fosse arrivata la fornitura da 64mila mascherine che spettano al nostro territorio.

I volontari sono al lavoro per organizzare il servizio di consegna che, vi ricordo, avverrà ‘porta a porta’ e nel rispetto delle norme di sicurezza previste”. Le buste con le mascherine verranno confezionate in ambienti sanificate e la consegna avverrà direttamente nelle cassette postali, in modo da garantire ai volontari e ai cittadini di non entrare mai in contatto.

“Nella busta troverete una mia comunicazione e un quantitativo di due mascherine a persona, compresi i bambini, anche se per quelli sotto i 6 anni non vige l’obbligo. Quando verranno i volontari a casa vostra, vi chiedo di non andargli incontro per ritirare la busta perché l’obiettivo è di non entrare in contatto. In questi giorni stiamo definendo un calendario per la consegna suddiviso per zone che renderemo pubblico non appena definito, intanto vi posso dire che la consegna inizierà giovedì 9 aprile e ci vorranno alcuni giorni per completarla.

Saranno coperte anche tutte le abitazioni delle strade più periferiche e di campagna, pertanto vi chiedo di non intasare le linee telefoniche del Comune perché ci sono mascherine per tutti, occorre solo avere pazienza qualche giorno e vi verranno consegnate direttamente a casa. Il fatto che vengano consegnate queste mascherine non cambia nulla rispetto al fatto che occorre uscire solo per necessità, l’appello è sempre quello: aiutateci ad aiutarvi, restate a casa”.

Santa Maria a Monte

Oggi 7 aprile, a partire dalle 14,30 la distribuzione inizia a Ponticelli, San Donato e Montecalvoli. Sono 28mila le mascherine che saranno distribuite grazie al lavoro dei dipendenti comunali, dei volontari della protezione civile e delle associazioni di volontariato del comune. Saranno consegnate due mascherine a cittadino che saranno recapitate direttamente a casa in un kit composto in base al nucleo familiare.

Alla fine della distribuzione la mascherina, secondo l’ordinanza del presidente della regione, sarà obbligatorio indossarla. Non si deve uscire fuori di casa e non si deve andare incontro ai volontari.

Per informazioni chiamare l’Urp al numero 0587 261617.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.