Al Leporaia “Situazione vergognosa”, la denuncia di Bnv orgoglio pontaegolese foto

La struttura è in stato di "degrado e di assoluto abbandono"

Erba alta un metro ovunque, alberi cresciuti a dismisura, rami caduti, porte e finestre divelte, pseudo personaggi che, durante la quarantena hanno soggiornato, mangiato, dormito, fatto la doccia”. E’ quanto denuncia il gruppo dei tifosi del Tuttocuoio Bnv orgoglio pontaegolese.

“Mai avremmo pensato – dicono – di essere qui a denunciare lo stato di degrado e di assoluto abbandono in cui versa il nostro amato ‘pollaio’ Leporaia”, nel giorno in cui la Lega ha deciso di cristallizzare i campionati, con il risultato della retrocessione dei neroverdi di San Miniato.

“Di chi è la responsabilità – si chiede la tifoseria – di tutto questo? Il Comune passa la palla alla società Ac Tuttocuoio che gestisce il campo, società che sembra essere ancora in quarantena. Solo un anno e mezzo fa il Comune ha investito centinaia di migliaia di euro per il rifacimento della tribuna e dei servizi igienici (qui), soldi buttati via ci viene da commentare oggi visto l’assoluto menefreghismo di tutti, abitanti del paese e amanti del Tuttocuoio compresi.

Noi Bnv abbiamo preso le distanze da questa società il 6 giugno 2019 e coerenti con la nostra giustissima scelta proseguiremo nella contestazione e nel non appoggio a questa società, che di fatto non esiste, dalla quale non ci sentiamo minimamente rappresenti e da tutti coloro che gravitano intorno ad essa e ancora oggi la sostengono, nonostante il palese fallimento sia per quanto riguarda il risultato sportivo, sia di rapporto con il paese, sia di rapporto con i tifosi, sia di gestione di una struttura sportiva che era il vanto del comune di san miniato.

Ci rappresenta solo il 1957 e non chi da 3 anni i racconta barzellette”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.