La mascherina comoda nasce a San Miniato, dalla collaborazione di 3 aziende foto

Il prodotto "a chilometro zero" senza elastici risolve il prurito alle orecchie

È nei momenti di crisi che nascono le idee migliori, o almeno così si dice. Qualche volta, però, forse il luogo comune si avvera. Così è nata la mascherina di comunità, che dà sollievo alle orecchie e copre adeguatamente tutto il viso, idea di tre aziende del territorio. Dall’impossibilità di reperire gli elastici per i passanti delle classiche mascherine si è attivato l’ingegno per trovare un valido sostituto: il poliestere tondeggiante che non dà fastidio alle orecchie con prurito o bruciore.

Il passante per le orecchie è stato pensato, studiato e realizzato appositamente dal nastrificio dei fratelli Renzo e Romano Bagni di San Miniato Basso ed è costituito da una cordicella elastica che facilita un utilizzo per lungo tempo della mascherina, facendo diminuire il dolore e aumentandone il confort. Anche se la nuova linea di produzione riconvertita è in funzione già da tempo, è stata presentata oggi, venerdì 22 maggio al sindaco di San Miniato Simone Giglioli, all’assessore Gianluca Bertini e al consigliere Michele Fiaschi. Le aziende produttrici hanno deciso nell’occasione di regalare un campione di 100 mascherine personalizzabili al Comune, dove saranno apposti lo stemma della città della Rocca con il leone che è raffigurato sul gonfalone di San Miniato.

Ma si può dire che l’intero prodotto è a chilometro zero: l’azienda produttrice è una confezione storica di abiti da lavoro di Castelfiorentino, la Confezione Europa. Il taglio, la cucitura e la realizzazione della mascherina sono realizzati artigianalmente dalle professionalità interne di cui dispone. Il materiale utilizzato è il cotone, tre pieghe hanno lo scopo di consentire di espandere la maschera in modo che copra l’area dal naso al mento.

Il colore, la personalizzazione, l’inserimento del logo nei suoi aspetti grafici, viene realizzato da Grafiche Leonardo di San Miniato Basso, avendo così la possibilità di realizzare una mascherina unica, secondo i gusti di chi la richiede. Le mascherine di comunità hanno lo scopo di ridurre la circolazione del virus nella vita quotidiana e non sono soggette a particolari certificazioni. Non devono essere considerate né dei dispositivi medici, né dispositivi di protezione individuale, ma una misura igienica utile a ridurre la diffusione del Covid-19.

La mascherina si comporta come un qualsiasi capo di abbigliamento in cotone e può essere lavato e sanificato fino a che la stoffa non si deteriora. Anzi, i lavaggi portano a un piccolo restringimento dei tessuti migliorando così l’aderenza al viso e aumentando la forza del tiraggio della cordicella. Il punto di forza delle mascherina che danno sollievo è che sono disponibili in diverse taglie: anche i bambini da 6 anni in poi devono indossare la mascherina ma trovare un dispositivo che calzi con precisione il volto non è semplice. Per questo è stata pensata una mascherina Junior per i più piccoli con le stesse caratteristiche di quella degli adulti. Su richiesta possono essere realizzate anche mascherine di diversa grandezza a seconda dell’età del bambino.

Le mascherine sia nella misura standard che in quella Junior possono essere realizzate di diverso colore: bianco, nero, blu scuro, blu mare, grigio antracite, verde scuro, verde bandiera, grigio chiaro, rosso, giallo, vinaccia, arancione, e possono diventare un indumento che si abbina al colore del vestito che si indossa. Possono essere personalizzate attraverso la stampa del proprio marchio, per aziende, associazioni di ogni genere, enti pubblici e privati. Il livello di personalizzazione si può estendere all’inserimento di foto e scritte di ogni genere. Ciascuno, azienda o associazione che sia, può dare libero spazio alla fantasia.

Le mascherine, infatti, sono vendute solo ad aziende e negozi e non sono vendute al privato in pacchi da 20 pezzi. Le mascherine personalizzate possono essere realizzate solo a partire da un minimo di 50 pezzi. Le mascherine Junior vengono fornite con le stesse modalità delle mascherine standard e la loro produzione inizia al momento della conferma dell’ordinativo. Il prezzo al pezzo è di 2,50 euro per quelle non personalizzate e di 3 euro per quelle personalizzate, Iva compresa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.