Quantcast

Montopoli Valdarno ricorda Capaci e ringrazia medici e infermieri

Lenzuola dal municipio e un minuto di silenzio per non dimenticare la strage

In occasione del 28esimo anniversario della strage di Capaci, il Comune di Montopoli Valdarno esporrà dal palazzo municipale un lenzuolo bianco a sostegno dell’iniziativa promossa dalla Fondazione Falcone e rilanciata da Anci Toscana.

Alle 17,57 sarà rispettato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell’attentato: Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta che accompagnavano il magistrato Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani.

“Nonostante – spiega il sindaco Giovanni Capecchi – le grandi difficoltà che l’emergenza sanitaria sta creando al nostro territorio e a tutto il Paese, non possiamo dimenticare una giornata come questa la promozione della cultura della legalità può passare sotto silenzio e deve costituire un punto di riferimento indissolubile per le istituzioni, anche in periodi complicati come questo”.

Specie in quel comune in cui un immobile confiscato alla mafia ospita l’Associazione Frida (qui), che si occupa della prevenzione e del contrasto della violenza contro le donne. “Un esempio di riappropriazione di spazi da parte della comunità e di legalità in azione. Trasformare un luogo di illegalità in un luogo di aiuto e di supporto ai più deboli è una testimonianza di buona politica”.

L’invito del sindaco, infine, è quello di onorare il personale sanitario che, in questi mesi, ha fronteggiato in prima linea l’emergenza. “La sorella del giudice Giovanni Falcone ha invitato a dedicare questa giornata anche
ai medici, agli infermieri e a tutti coloro i quali lavorano senza sosta per tutelare la nostra salute. Un invito che accolgo con il cuore e che estendo a tutta la nostra comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.