Riapre dopo l’emergenza Covid il circolo Pacchi di Fucecchio

Locali rinnovati dal nuovo gestore e sala ristorante separata: giovedì il taglio del nastro

Nonostante la situazione determinatasi per la pandemia da Covid19 il circolo Arci G. Pacchi di Fucecchio e la Fondazione Casa del Popolo di Fucecchio non si sono mai fermeti. E hanno raccolto dai propri associati la somma di 760 euro che hanno donato all’amministrazione comunale per sostenere l’ospedale di Fucecchio.

Il nuovo gestore, Angelo Calzaretta, in questo periodo ha investito nella ristrutturazione dei locali, con una nuova e moderna sistemazione del bar e la realizzazione di una nuova sala ristorante separata.

La riapertura è fissata sabato (6 giugno) alle 10,30 alla presenza del sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli, dell’assessore Lazzaretti, del presidente dell’associazione Shalom, don Cristiani, del comandante della stazione dei carabinieri di Fucecchio, maresciallo Pirina. Saranno presenti anche il presidente della sezione soci Coop Bachini, il presidente della Fondazione I Care, Marrucci, il presidente della cooperativa Ortolani Coraggiosi Lopresti, il presidente dell’associazione Popoli Uniti Giani e il presidente dell’Arci Zona Cuoio David Spalletti.

“Ringraziamo tutti – dicono dal circolo – per il sostegno alle attività culturali, ricreative e di bar-ristorante-pizzeria, affinché la ripresa per la comunità fucecchiese avvenga con rinnovata energia e solidarietà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.