Nuovo Cinema Castelfranco, un murales da film

Nardini: "L’auspicio è che per esperienze come questa possano essere presto stanziate ulteriori risorse"

Il Nuovo Cinema di Castelfranco di Sotto riceverà dalla Regione Toscana 10mila euro. Lo annuncia la consigliera regionale Pd Alessandra Nardini in merito alla graduatoria del bando regionale sulla rigenerazione urbana a base culturale.

In provincia di Pisa, spiega, “due progetti rientrano tra i vincitori del bando della Regione Toscana finalizzato a sostenere programmi culturali, di natura anche multidisciplinare, in spazi pubblici o privati. Oltre al nuovo Cinema Castelfranco di Castelfranco di Sotto, il Bagno degli Americani per il recupero civile di uno spazio militare, a Tirrenia.

L’obiettivo del bando era proprio quello di favorire processi di rigenerazione urbana, soprattutto in aree periferiche o degradate. Un intervento importante per i territori e per le nostre aree urbane che a fronte dei cambiamenti sociali, economici e culturali hanno necessità di modificarsi e di mettere in campo progetti di riqualificazione, soprattutto in ambito culturale. Complimenti, dunque, a tutti coloro che nel nostro territorio hanno lavorato alla realizzazione dei due progetti vincitori e anche a coloro che hanno partecipato. L’auspicio è che per esperienze come questa possano essere presto stanziate ulteriori risorse, offrendo così un’occasione di sviluppo importante per le nostre comunità”.

A Castelfranco, proprio come in Nuovo Cinema Paradiso, le porte dell’ex cinema Papini resteranno chiuse, ma le pellicole si srotoleranno in un murales che, con il permesso dei proprietari dello stabile, evocherà alcuni indimenticabili film della storia del cinema e racconterà un angolo diverso di Castelfranco. Il progetto, pensato prima dell’emergenza covid, dovrà essere di certo ripensato, ma con l’assegnazione del contributo non potrà certo essere abbandonato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.