Santa Maria a Monte, al via anche i centri estivi per i più piccoli

Il vicesindaco Del Grande: "Garantito il diritto alla socialità e al gioco"

Santa Maria a Monte, partiti anche i centri estivi per i più piccoli.

Dallo scorso mercoledì (1 luglio) sono partiti, infatti i centri e le attività ludico-ricreative anche per i bambini dai 12 mesi ai 36 mesi. Il bando pubblicato prevedeva 10 posti sulla base delle linee guida contenute nel protocollo governativo e dell’ordinanza della Regione.

I dieci posti sono stati assegnati e, con tutti gli adempimenti relativi e le prescrizioni previste in materia di sicurezza, si riparte.

“È stato importante – spiega il vicesindaco e assessore ai servizi educativi Manuela Del Grande – poter garantire anche ai più piccoli una piena ripresa della socializzazione praticamente azzerata in questi mesi di lockdown e ripristinare per i bambini più piccoli le condizioni per l’esercizio del  loro diritto alla socialità e al gioco, ma allo stesso tempo nel pieno rispetto della normativa sulla sicurezza e con l’attuazione di tutte le misure anti-Covid”.

“Abbiamo veramente creduto – conclude il sindaco Ilaria Parrella – nella possibilità di offrire anche ai più piccoli questa possibilità di ripartire con l’attività educativa, andando anche incontro alle famiglie, che in questi mesi hanno dovuto affontare difficoltà organizzative nell’ambito familiare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.