Distanziamento e sicurezza, così Castelfranco di Sotto ripensa la scuola foto

A partire dal Nido, che ha riaperto le porte per un "abbraccio"

Riorganizzazione degli spazi, rispetto del distanziamento, gestione del personale docente e dei ragazzi. Sono questi gli argomenti chiave sui quali si stanno confrontando il sindaco Gabriele Toti, l’assessore alla scuola Ilaria Duranti, gli uffici comunali e la dirigente scolastica Maria Elena Colombai.

Il Comune di Castelfranco di Sotto sta, infatti, lavorando per pianificare la ripartenza della scuola a settembre, studiando le soluzioni adeguate al ritorno in aula in sicurezza di studenti e insegnanti.

“Si tratta – spiega il sindaco – di applicare le linee guida elaborate del Ministero dell’Istruzione ed emanate il 26 giugno ed attuarle concretamente nel nostro caso specifico. L’ufficio tecnico comunale è a lavoro per effettuare le opportune verifiche in tutti gli edifici scolastici. Questo tipo di analisi è la base su cui prendere le decisioni per il prossimo anno scolastico. Sicuramente è un’attività impegnativa ma assolutamente importante per ripartire nelle migliori condizioni a settembre, per la sicurezza dei nostri bambini e dei loro insegnanti”.

Nel frattempo ha preso avvio all’asilo nido comunale Il Bruco il progetto Saluti alle Famiglie realizzato dalla cooperativa Arca. Le attività partono da oggi 7 luglio. Si tratta di incontri che permetteranno ai bambini iscritti al nido di rivedere le loro educatrici e i loro piccoli compagni di classe.

Il servizio si svolgerà nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì, per 2 ore al giorno nelle 4 settimane di luglio. In questo modo ogni sezione avrà 4 giornate ciascuna.

Gli adulti presenti dovranno indossare la mascherina e all’ingresso sarà allestito il triage per lo svolgimento dell’attività in sicurezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.