“La spazzatrice non passa da 5 anni”. I residenti di un tratto di via Roma a San Miniato: “Serve un divieto di sosta” foto

Un cittadino chiama Geofor e amministrazione per risolvere la situazione

Sono soltanto poche decine di metri, probabilmente meno di 100, ma in quel tratto di via Roma a San Miniato da ormai cinque anni non passa la spazzatrice per la pulizia delle strade. A dirlo è Paolo Mossenta, uno dei residenti di quella zona, che ha ricostruito l’ordine degli eventi e ha cercato il dialogo con la Geofor, con la polizia municipale e con l’ufficio ambiente del comune. Il rischio in questi casi è quello di un rimpallo di responsabilità se non fosse che le risposte alle e-mail o non sono arrivate o sono state troppo sbrigative.

Via Roma è a La Catena, vicino all’istituto tecnico Cattaneo e, stando a quanto racconta Mossenta la Geofor, la società responsabile della pulizia delle strade, da 5 anni non pulisce più il tratto di strada compreso tra il civico 54 e il 64 in una delle direzioni. Tuttavia, la responsabilità non sarebbe della società: “Su un lato della carreggiata – ha spiegato il cittadino – ci sono dei parcheggi per 7-8 macchine. Prima, quando facevano la pulizia delle strade il martedì pomeriggio c’era un cartello di divieto di sosta per cui noi toglievamo le macchine e ci passava la spazzatrice. Poi Geofor ha spostato il giorno di pulizia al sabato mattina per entrambi i lati. Dato che è cambiato il giorno dello spazzamento, il cartello di divieto di sosta che c’era per il martedì è stato tolto senza metterne uno per il sabato. Con il risultato che quando passa la spazzatrice della Geofor qui non pulisce perché non vede nessun cartello e quindi sa che la macchine ci possono stare”.

La mancata pulizia comporta delle conseguenze, in modo particolare in quella zona dove ci sono “alberi ad alto fusto che rischiano di intasare le fognature. Alla fine – ha detto Mossenta – tocca farla a noi la pulizia se non vogliamo che si intasino”. Quello che i residenti di quel pezzo di strada chiedono è che il Comune scelga un giorno per la pulizia e installi un divieto di sosta. Poi, una volta scelto il giorno, starà a loro togliere le macchine per permettere alla spazzatrice di pulire anche quel lato della carreggiata, ma questo è un impegno che si prenderebbero di buon grado.

Paolo Mossenta ha chiesto spiegazioni del perché la pulizia avvenisse soltanto da un lato, ma le risposte non sono state esaustive: “La Geofor non si è ancora degnata di rispondere – ha detto -, l’ufficio ambiente del comune di San Miniato risponde tempestivamente ma affermando una cosa non vera”. Cioè che il servizio risulta eseguito ambi i lati, “ma – continua Mossenta – o sono così sciocco da non sapere cosa succede davanti casa mia o il Comune o chi per esso non è bene informato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.