Strage del Duomo, le commemorazioni a San Miniato

L'appuntamento a 76 anni da quel tragico 22 luglio 1944

Tre giorni di commemorazioni per il Comune di San Miniato per la strage del Duomo, quel tragico 22 luglio 1944.

Si comincia martedì (21 luglio), alle 21, al Museo della Memoria e nel Cortile del Loggiato di San Domenico verrà presentato in anteprima il docufilm di Giuseppe Chelli e Daniele Benvenuti L’eccidio dell’Ontraino, un evento organizzato dai Musei Civici di San Miniato e dalla Cooperativa La Pietra d’Angolo. Introduzione a cura di Lisandro Nacci, interventi di Marisa Fanciullacci, Lea Guazzini, Tamara Taddei e alcuni familiari delle vittime. A seguire è prevista una visita al Museo della Memoria con gli autori del docufilm e Giorgio Morelli per ricordare le vittime dell’Eccidio del Duomo di San Miniato a 76 anni dalla tragedia. La prenotazione è obbligatoria: chiamare il 348 7187908 o scrivere a sistemamuseale@comune.san-miniato.pi.it

Mercoledì (22 luglio) ricorre il 76esimo anniversario della strage del Duomo, avvenuta il 22 luglio 1944, in cui persero la vita 55 persone. La mattinata, organizzata dal comune e dalla diocesi di San Miniato, si apre alle 9,30 con la cerimonia nel chiostro dei Loggiati di San Domenico durante la quale suoneranno, alle 10, le campane della chiesa, momento in cui avvenne il terribile scoppio dell’ordigno bellico e due bambini ospiti dei centri estivi del Movimento Shalom leggeranno i nomi delle vittime. A causa delle restrizioni previste per l’emergenza sanitaria, la cerimonia viene fatta all’aperto, l’ingresso è libero ma con l’obbligo del rispetto delle distanze e di indossare la mascherina.

A presiedere la cerimonia sarà il presidente del consiglio comunale Vittorio Gasparri, interverranno il vescovo monsignor Andrea Migliavacca, il sindaco di San Miniato Simone Giglioli e il consigliere delegato alla memoria Michele Fiaschi. Il programma prosegue con il corteo che partirà dai Loggiati di San Domenico e proseguirà lungo via Ser Ridolfo, piazza del Popolo, via Conti, corso Garibaldi, per poi salire fino a piazza del Duomo dove, alle 11, ci sarà la deposizione della corona di alloro e, a seguire, alle 11,15, verrà celebrata dal vescovo la santa messa di suffragio in Cattedrale.

Le celebrazioni si concludono venerdì (24 luglio) ricordando la Liberazione di San Miniato. Alle 10, a Calenzano, nella chiesa di Santa Lucia Vergine e Martire, teatro dell’ultima battaglia, verrà deposta una corona d’alloro alla pietra monumentale in memoria delle vittime, iniziativa organizzata dal comune di San Miniato, con la partecipazione di don Francesco Zucchelli e delle associazioni del territorio. La cittadinanza è invitata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.