San Pierino, approvato l’accordo per allargare la strada. Un tratto declassato a comunale

"I soldi stanziati dalla Regione sono reali e verranno spesi per migliorare il nostro territorio”

Il consiglio della Città Metropolitana di Firenze ha approvato l’accordo di programma con Regione Toscana, Comune di Fucecchio e Comune di San Miniato che porterà all’allargamento della sede stradale tra San Pierino di Fucecchio e San Miniato Basso.

Un passo avanti, questo, per migliorare la sicurezza sulla Strada Regionale 436 tra Fucecchio e San Miniato. Contemporaneamente si è svolta la conferenza di servizi, un’importante riunione tra tutti gli enti per attribuire al Comune di Fucecchio la titolarità del progetto e il ruolo di stazione appaltante dell’opera. All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, l’assessore regionale alla viabilità Vincenzo Ceccarelli, Maria Cecilia Tosi dirigente del dipartimento territoriale della Città Metropolitana di Firenze e il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli.

L’ampliamento del tratto di strada con la creazione della pista ciclopedonale si avvicina a grandi passi. “E’ un’opera molto importante – sottolinea il sindaco Alessio Spinelli – che presto diventerà realtà portando un grande miglioramento alla viabilità e alla sicurezza stradale. Stiamo parlando di una strada ad altissima densità di traffico che dall’uscita della FiPiLi di San Miniato conduce alle zone industriali del Comprensorio del Cuoio e che, in direzione opposta, da Fucecchio e dalla frazione di San Pierino porta alla stazione ferroviaria. Il Comune di Fucecchio, dopo aver già realizzato il progetto preliminare, inizierà a lavorare a quello esecutivo mentre la Regione Toscana, per l’anno 2021, ha già stanziato un milione e 750 mila necessari alla realizzazione dell’opera”.

L’intervento, che sarà realizzato in due stralci funzionali (il primo del valore di circa un milione e mezzo di euro), ridurrà in maniera drastica i pericoli per i pedoni, compresi i tanti pellegrini della via Francigena che vi transitano e per i ciclisti. Allo stesso tempo permetterà ai mezzi pesanti di transitare senza dover compiere pericolose manovre per evitare di sfiorare i veicoli che procedono in direzione opposta.

“Si tratta di un importante risultato – per Giacomo Cucini, sindaco di Certaldo e consigliere della Città Metropolitana di Firenze con delega viabilità zona Empolese Valdelsa -, che arriva grazie all’accordo tra i Comuni di Fucecchio, San Miniato, la Città Metropolitana di Firenze e Regione Toscana. Un grande passo avanti per la messa in sicurezza di un’arteria vitale, per il territorio e l’economia fucecchiese ma anche per attrarre ulteriore turismo, con la realizzazione di una pista ciclopedonale nel territorio della Francigena. Nelle priorità che ci eravamo dati per la viabilità, dopo la 429 la priorità era la 436 e stiamo dimostrando con fatti concreti che si va nella direzione della messa in sicurezza, un risultato importante grazie alla sinergia e collaborazione tra enti per migliorare il nostro territorio”.

“Mi dispiace per gli esponenti dell’opposizione – aggiunge il sindaco di Fucecchio Spinelli – che parlano di promesse elettorali e di libro dei sogni ma tutto questo sarà presto realtà. I soldi stanziati dalla Regione sono reali e verranno spesi per migliorare il nostro territorio”.

Sempre per quanto riguarda la Strada Regionale 436 altre novità sono in arrivo per il tratto tra San Pierino e Fucecchio, sul ponte nuovo che attraversa l’Arno: sono in dirittura di arrivo le pratiche della Regione che permetteranno alla Città Metropolitana di Firenze di accedere ai fondi, oltre 400mila euro, per la realizzazione dei lavori di riqualificazione del manto stradale.

“Anche qui – prosegue il sindaco di Fucecchio – la situazione si sta sbloccando e presto vedremo uomini e mezzi all’opera per sistemare un manto stradale che necessita urgentemente di un intervento straordinario. Mi sono speso in tutti i modi possibili per arrivare a questo risultato e adesso spero che i lavori siano molto rapidi”.

Altre novità riguardano in futuro anche il vecchio tracciato della Sr 436, quello interno all’abitato di San Pierino, lungo via Sanminiatese. La strada in questione verrà declassata da regionale a comunale e già adesso sono in corso i lavori per la completa riasfaltatura con bitume fonoassorbente. “Appena l’iter sarà concluso – conclude Spinelli – sarà l’amministrazione comunale a farsi carico di questo tratto di strada cercando di rispondere in tempi rapidi alle richieste dei cittadini ma intanto ci sarà un bel miglioramento grazie al rifacimento del manto stradale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.