Quantcast

Strage del Duomo, l’abbraccio di San Miniato alle sue vittime foto

Vescovo, sindaco, superstiti e autorità hanno ricordato quel 22 luglio

Sono passati più di 70 anni da quel 22 luglio 1944. Anni nei quali la ricostruzione di quel giorno non è stata univoca, tranne su un punto: 55 persone sono morte nella strage del Duomo di San Miniato.

Oggi 22 luglio, Stato e Chiesa, civili e militari, laici e religiosi si sono ritrovati tutti lì, ancora una volta, nonostante un’altra guerra da combattere, quella contro il coronavirus. Per ricordare quelle vittime, comunque innocenti.

Tante le autorità civili e religiose strette attorno al sindaco di San Miniato Simone Giglioli, al vescovo Andrea Migliavacca, ai parenti delle vittime e ai superstiti di quella strage.

Alla commemorazione, a rappresentare il Comune di Empoli, c’era il presidente del consiglio comunale Alessio Mantellassi, accompagnato dal Gonfalone civico. Per non dimenticare, ecco le vittime:

Antonini Eletta
Antonini Teresa
Arzilli Giuseppe
Barusso Sergio
Bellini Benedetta
Bertucci Giuseppe
Bonistalli Livia
Brotini Emila
Brotini Silvana
Capperucci Anna
Capperucci Dino
Capperucci Sonia
Casella Lidia
Castulli Andreina
Ceccatelli Giulia
Chelli Carlo
Chiefari Nicola
Ciulli Angelo
Criachi Quintilia
Del Bravo Renato
Faraoni Vittorio
Fontana Bruna
Fontana Zemira
Franchi Agar
Gasparri Francesco
Giani Bianca
Giglioli Annunziata
Gori Cesare
Guerra Ugo
Guerrera Francesco
Lombardi Marisa
Mangiolfi Emilio
Mangiolfi Ferdinando
Mangiolfi Maria
Mazzi Armando
Mazzi Francesca
Mazzi Gina
Micheletti Quintilia
Mori Massimo
Nanniperi Antonietta
Razzauti Emilio
Ruggini Carlo
Scardigli Adriana
Scardigli Corrado
Scardigli Lilia
Scarselli Ida
Sottani Pietro
Sottani Reno
Spagli Amelia
Taddei Ersilia
Tafi Santina
Tomei Vincenzo
Valleggi Giuseppa
Volpini Rino
Volpini Vittoria

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.