Stesso tracciato, 106 anni dopo: in scia a Girardengo sulla tappa Lucca Roma del Giro d’Italia

Il viaggio di tre cicloamatori di Fucecchio e Santa Croce sull'Arno

Jonny Tommasini e Giovanni Daniele sono di Santa Croce sull’Arno, Piotr Mos (Pietro) è polacco di origine ma vive a Fucecchio da più di 30 anni ed è anche un donatore di sangue, iscritto da diversi anni al gruppo Fratres di Fucecchio.

E’ stato proprio Piotr, di mestiere imbianchino, che ha ideato l’impresa insieme ai suoi due compagni. I tre sono partiti da Porta Elisa a Lucca alle 19 di ieri 31 luglio. Passando da Fucecchio per salutare parenti e amici, sono arrivati a Roma dopo 23 ore e 44 minuti, pedalando continuamente per 18 ore e 35 minuti alle media di 25 chilometri all’ora.

Un tragitto non sempre e non solo facile e piacevole. Specie negli ultimi 100 chilometri, anche perché la comitiva ha dovuto fare 35 chilometri in più rispetto al percorso originale, poiché dal 1914 le strade del percorso originale sono ovviamente cambiate. D’altra parte, però, non esistono viaggi memorabili senza qualche difficoltà e sono gli ostacoli che aiutano a crescere e migliorarsi.

Alla fine la soddisfazione: la meta è stata raggiunta dopo 465,5 chilometri, come dimostra la foto dei tre in piazza San Pietro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.