Un project financing per i cimiteri di Fucecchio, l’idea ancora tutta da studiare

Il sindaco Spinelli: “Sarà un impegno del mio secondo mandato”

L’idea è stata intanto gettata in attesa di tempi più quieti che permettano di svilupparla. Esternalizzare i servizi cimiteriali attraverso un project financing: di questo si è parlato, ancora per linee generali, nei corridoi del palazzo comunale di Fucecchio.

“Il culto dei morti per i cristiani – ha detto il sindaco Alessio Spinelli – equivale a senso di civiltà. È fondamentale, per questo merita attenzione e decoro”. Anche per questo sono stati messi in sicurezza i loggiati del cimitero del capoluogo: “opere di ripristino di lapidi in distacco, dei marmi montanti e degli stipiti distaccati presso i loculi ossari”, come si legge in una determina. Dopo aver messo in sicurezza il loggiato pericolante seguiranno anche i lavori di manutenzione, in programma per il 2021. Per ottimizzare i costi l’amministrazione ha invitato la ditta esecutrice dei lavori a presentare domanda tramite la piattaforma regionale Start anche per le opere di manutenzione che valgono 7000 euro. Questo perché l’affidamento a un altro operatore, che avrebbe comportato anche lo smontaggio dei ponteggi già presenti, sarebbe stato un inutile aggravio di costi.

Proprio i costi sono una variabile che ha spinto Spinelli e i suoi assessori a ragionare intorno alla possibilità di affidare la gestione dei cimiteri a una ditta esterna specializzata. “Avere un custode come personale interno per ogni cimitero è improponibile – continua Spinelli -. Abbiamo due custodi e sette cimiteri, assumere non possiamo, più quindi stiamo pensando di fare come hanno fatto altri comuni della zona e dare in concessione il servizio ad aziende specializzate. In cambio, ovviamente, dei proventi che ne derivano”. Se non tutti almeno alcuni: “Almeno i cimiteri più grandi – ha detto il primo cittadino -, quelli del capoluogo, di Ponte a Cappiano e San Pierino. Quelli delle frazioni, invece, più piccoli, richiedono meno sforzi e possiamo pensare di continuare con la gestione interna”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.