I mondiali di ciclismo in Valdera, la scommessa dei sindaci

Mazzeo: “Sarebbe una grande opportunità”

“Dopo la rinuncia della Svizzera abbiamo una grande possibilità: portare i Mondiali di Ciclismo (in programma dal 20 al 27 settembre) sulle strade della Valdera” Così Antonio Mazzeo, consigliere regionale del partito democratico. L’idea è venuta al sindaco del comune di Peccioli ed è d è stata subito sostenuta anche da quello di Pontedera, comuni che già da anni rappresentano punti di riferimento per le due ruote con l’organizzazione della Coppa Sabatini e il Giro della Toscana (con la regia organizzativa dell’Unione Ciclistica Pecciolese).

“Sarebbe davvero una grande opportunità – continua Mazzeo – per i tanti appassionati di ciclismo toscani vedere di nuovo correre per le strade della Valdera i grandi campioni del ciclismo mondiale. Senza contare l‘enorme visibilità che un evento del genere darebbe al nostro territorio e il sostegno che potrebbe portare alle tante realtà economiche e turistiche della zona duramente colpite dall’emergenza Covid.

Per quanto mi riguarda, sosterrò a pieno Renzo Macelloni, Matteo Franconi e tutti i comuni della Valdera che potranno essere coinvolti perché questo sogno possa essere realizzato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.