Rifiuti speciali nella campagna, individuati i responsabili: erano di una ditta di Prato foto

Due persone sono state denunciate: rischiano da tre mesi a un anno di carcere

C’erano pannelli di vetro e imballaggi di cartone, tutti ispezionati dai militari della stazione carabinieri forestale di Ceppeto, nel fiorentino. Alla fine, attraverso l’analisi dei rifiuti abbandonati nelle campagne, sono riusciti a risalire a una ditta di Prato che conduce campagne pubblicitarie.

Adesso il titolare è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria in base al Testo Unico Ambientale per smaltimento illecito di rifiuti speciali non pericolosi. Stessa sorte è toccata ad un collaboratore del titolare della ditta che lo ha coadiuvato nell’azione criminosa. I due rischiano l’arresto da tre mesi ad un anno o l’ammenda da 2mila 600 a 26mila euro.

L’area è in questione è una zona di campagna nel comune di Sesto Fiorentino, in località Mollaia, dove più volte sono stati abbandonati rifiuti per la facilità di accesso e per il fatto che sia nascosta alla visuale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.