Tutta Torre in piazza per inaugurare il nuovo spazio dedicato a don Mainardi foto

Spinelli: "Ci voleva uno di Massarella per rifare la piazza della Torre"

Una cerimonia fortemente sentita dalla cittadinanza, che ha partecipato in massa all’inaugurazione della piazza della frazione di Fucecchio, prima parte di un rifacimento più complesso. Oggi, lunedì 31 agosto alle 18,30 è stata inaugurata la nuova piazza di Torre intitolata a don Giuseppe Mainardi.

La cerimonia ha potuto contare su un bel numero di partecipanti tra istituzioni e cittadini che, nonostante il meteo e l’orario pomeridiano di un lunedì di fine agosto, hanno voluto rendere omaggio a don Giuseppe Mainardi, per 60 anni parroco della Torre, entrato nel cuore dei cittadini e da oggi indissolubilmente legato alla frazione.

“Dedicare una piazza – ha detto il vescovo della diocesi di San Miniato Andrea Migliavacca durante la celebrazione, prima di scoprire la targa – a un prete ha più di un significato: c’è un valore di ‘riconoscenza’ nei suoi confronti perché vuol dire che è rimasto nel cuore delle persone. Possiamo parlare di ‘memoria’ perché farà sì che i più giovani si informeranno su questa figura e di ‘fecondità’, cioè del bene che don Giuseppe Mainardi ha fatto per la comunità”.

“Sono particolarmente felice – ha detto Roberto Pellegrini, presidente della pro loco – di questa giornata voluta fortemente dalla Torre perché sono anni che volevamo rifare questa piazza“. Per una questione di sicurezza, di viabilità e di parcheggi e per poter godere della bellezza del panorama. “Mi sento molto orgoglioso – ha aggiunto il sindaco Alessio Spinelli – di aver portato a compimento questa opera, così attesa dai cittadini. Ci voleva uno di Massarella per rifare la piazza della Torre”.

Questa nuova piazza è solo la prima parte di un lavoro più ampio e complesso, che vedrà coinvolta anche la parte sottostante, lato Padule, che dovrà essere completata. “Le opere nelle frazioni servono non solo alle frazioni stesse, ma anche a tutta la comunità e alla città di Fucecchio”.

Alla cerimonia, presenti anche i familiari e gli amici di don Giuseppe Mainardi, che lo hanno ricordato con affetto e stima, oltre al vicesindaco Emma Donnini, gli assessori Fabio Gargani, Valentina Russoniello ed Emiliano Lazzeretti e il consigliere della Regione Toscana Enrico Sostegni. A conclusione dell’inaugurazione, le associazioni di Torre hanno offerto l’apericena “bianco-azzurra” per celebrare questo pomeriggio, al suono delle campane, salvate proprio da don Giuseppe Mainardi il 31 agosto, dopo il bombardamento da parte dei tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale, come ricorda il sindaco nelle sue parole.

Per la realizzazione della piazza sono stati spesi 150mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.